• 306
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Patrizia Sinclair

L’annuncio è stato dato oggi dalla Apple Corps Ltd. e la WingNut Films Ltd. L’acclamato regista premio Oscar Sir Peter Jackson è stato scelto per realizzare un nuovo film sui Beatles, la cui data di uscita è ancora difficile da ipotizzare visto che i lavori sono appena iniziati. “Sono elettrizzato e onorato per essere stato scelto e incaricato per fare il regista di un film così eccezionale, che per me sarà una gioia pura”, ha detto Jackson.
Il film, basato su circa 55 ore di filmati inediti dei Beatles in studio, girati tra il 2 gennaio e il 31 gennaio 1969 e 140 ore di audio, di sicuro farà sognare molti fan.

Paul McCartney, nato il 18 giugno 1942, nonostante la morte della madre quando aveva solo 14 anni, ha avuto un’infanzia tranquilla. Spostato dal 2011 con Nancy Shevell, precedentemente è stato sposato con l’ex modella Heather Anne Mills (2002-2008) e l’amatissima prima moglie Linda Louise McCartney, nota come  Eastman da nubile, (1969-1998), morta di tumore il 17 aprile 1998. Paul ha 5 figli: Stella McCartney, James McCartney, Mary McCartney, Heather McCartney (dal matrimonio con la Eastman) e l’ultima nata Beatrice McCartney (dalle nozze con la Mills).

Jackson lavorerà con lao They Shall Not Grow Old partner, la produttrice Clare Olssen e l’editore Jabez Olssen. Il film sarà restaurato dalla società Park Road Post, a Miramar, in Nuova Zelanda, secondo uno standard nuovo che prevede l’utilizzo di tecniche sofisticatissime. C’è chi dice che un cameo, sarà dedicato all’album Let it Be, vincitore del Grammy Award, pubblicato nel maggio 1970, 18 mesi dopo lo scioglimento della band, da un personaggio tenuto ancora top secret.

Ringo Starr, nome d’arte di Sir Richard Starkey, nato il 7 luglio 1940, è un batterista, cantautore, compositore, attore e pittore britannico, che dal 1962 al 1970 è stato il batterista dei Beatles. Sposato con Barbara Bach dal 1981, dalla prima moglie Maureen Cox ( 1965–1975) ha avuto tre figli Zak Starkey,  Jason Starkey e  Lee Starkey. Nel 1989 suona con la sua band la Ringo Starr & His All Starr Band

Un progetto che ha ottenuto da subito il parere positivo di Sir Paul McCartney, Sir Ringo Starr, Yoko Ono Lennon e Olivia Harrison, che hanno collaborato con grande gioia e collaborazione.


Olivia Harrison, moglie dello scomparso George.
Olivia e George si sono cosnosciuti nel 1974 negli uffici della Dark Horse Records, dove Olivia lavorava all’A&M Records, nel periodo in cui George stava divorziando da Pattie Boyd. Si sposano il 2 settembre del 1978 e il 1º agosto dello stesso anno nasce il loro primo e unico figlio, Dhani. La coppia è rimasta unita sino alla morte di George, avvenuta il 29 novembre del 2001.Dopo la morte del marito, Olivia continua, assieme al figlio Dhani Harrison, a portare avanti la musica di George Dagli anni ’80 è impegnata come ambasciatrice per l’UNICEF, fondazione alla quale il marito ha lasciato molto denaro, per offrire sostegno ai bambini nel mondo

Ma c’è chi si domanda: “E Julian (Lennon) ? Non manca qualcuno di altrettanto importante?”

Yoko Ono, seconda e ultima moglie di John Lennon, nata il
 18 febbraio 1933 a Tokyo, in Giappone artista, musicista,cantautrice giapponese ha raggiunto la fama internazionale con il matrimonio e la successiva carriera artistica con John Lennon. Yoko è stata tra i primi membri di Fluxus, un’associazione libera di artisti d’avanguardia, che si sviluppò all’inizio degli anni Sessanta. E tra i primi artisti ad esplorare l’arte concettuale e le performances artistiche.

Il film è ancora senza titolo, ma una cosa certa sono i produttori esecutivi: Ken Kamins per WingNut Films, Jeff Jones e Jonathan Clyde per Apple Corps.

Dopo l’uscita di questo film sarà disponibile anche una versione restaurata del film originale “Let It Be” di Michael Lindsay-Hogg.


  • 306
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!