•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un totale di 4,4 milioni di persone è immigrato in uno degli Stati membri dell’Unione europea (UE) nel 2017, mentre almeno 3,1 milioni di emigranti hanno lasciato uno Stato membro dell’UE. Tuttavia, questi dati complessivi non rappresentano i flussi migratori da / verso l’UE nel suo complesso, poiché includono anche i flussi tra diversi Stati membri dell’UE.

C’erano circa 2,4 milioni di immigrati nell’UE-28 provenienti da paesi non UE. Inoltre, 1,9 milioni di persone che risiedevano in precedenza in uno Stato membro dell’UE sono emigrate in un altro Stato membro.

Tra questi 4,4 milioni di immigrati nel corso del 2017, ci sono stati circa 2,0 milioni di cittadini di paesi non UE, 1,3 milioni di persone con cittadinanza di un altro Stato membro dell’UE da quello a cui sono immigrate, circa 1,0 milioni di persone che sono emigrate in uno Stato membro dell’UE Stato di cui avevano la cittadinanza e circa 11 mila apolidi.

In totale, 22 dei 28 Stati membri dell’UE hanno segnalato più immigrazione che emigrazione nel 2017, ma in Bulgaria, Croazia, Lettonia, Lituania, Polonia e Romania il numero di emigranti ha superato il numero degli immigrati.

Rispetto alla dimensione della popolazione residente, Malta ha registrato i più alti tassi di immigrazione nel 2017 (46 immigranti per 1 000 abitanti), seguita dal Lussemburgo (41 immigrati per 1 000 abitanti).


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!