SECONDO APPUNTAMENTO CON “GRANDE FRATELLO”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  • FRANCESCA E FABRIZIA DE ANDRÉ NUOVE CONCORRENTI
  • MILA vs DELIA e CRISTIAN vs KARINA: SARÀ RESA DEI CONTI?
  • IL TORNADO LEMME SI ABBATTERÀ SULLA CASA
  • CHI DOVRA’ LASCIARE GF TRA AUDREY ED ERICA?

Stasera in prima serata su Canale 5, secondo appuntamento con “Grande Fratello”, condotto da Barbara d’Urso. In studio anche gli opinionisti Iva Zanicchi e Cristiano Malgioglio.

Due nuovi concorrenti, Francesca e Fabrizia De André, nipoti dell’indimenticato cantautore genovese, varcheranno la Porta Rossa della Casa di Cinecittà.

Ancora, sull’onda delle polemiche generate da recenti dichiarazioni, due confronti infiammeranno la seconda puntata: il primo tra Mila Suarez ela rivale Delia Duran – le due si sono contese l’amore dell’attore Alex Belli –, il secondo tra Cristian Imparato e l’opinionista Karina Cascella, quest’ultima al centro di alcune affermazioni dell’ex vincitore di Io Canto all’interno della Casa.

Erica
Michael
Ambra
Daniele
Ivana e Martina
Gennaro e Mila
Audrey, Daniele ed Erica

I colpi di scena non finiscono qui: il tornado Lemme sta per abbattersi sui concorrenti di Grande Fratello. Come verrà accolto in Casa? Quale sarà il suo ruolo nel gioco?

Inoltre, il pubblico assisterà all’esito del televoto: chi, tra Audrey ed Erica, dovrà abbandonare la Casa?

Non mancherà, infine, la nuova tornata di nomination.

Il voto dei telespettatori sarà espresso, come al solito, attraverso quattro canali: App Mediaset Fan, Messenger di Facebook, sito web e SMS.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall’articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall’articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall’articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l’offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.

FOLLOW US
Ultimi articoli