[gtranslate] MEGHAN NON INCONTRERÀ TRUMP - WHAT-U

Meghan Markle non incontrerà il presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante la sua visita a Londra prevista dal 3 al 5 giugno. Lo riferiscono i media britannici sottolineando che la duchessa di Sussex resterà a casa ad accudire il royal baby nato il 6 maggio. Molti i rumors sulla sua assenza. Alcuni tabloid britannici hanno scritto che per Meghan è stata una scelta diplomatica obbligata, visto che in passato l’ex attrice non ha mai nascosto le sue antipatie verso l’attuale inquilino della Casa Bianca, definendolo “misogino” e “divisivo”, come non ha mai nascosto durante le Presidenziali 2016, di avere preferenze per Hillary Clinton.

All’epoca Meghan, non immaginava di certo che da lì a poco, la sua vita sarebbe cambiata completamente dopo l’incontro con il principe Harry e che quindi sarebbe poi diventata la duchessa del Sussex, e mamma del 7° erede al trono della Gran Bretagna. In ogni caso visto che quello che ha detto in passato (che non si può più cancellare) e tenuto conto che Mrs Markle aveva anticipato che dopo il parto avrebbe goduto di un congedo post partum di 8 mesi, la sua assenza sarà più che giustificata e non creerà imbarazzo ai componenti della famiglia reale.

Trump sarà ricevuto a Buckingham Palace dalla Regina e dal resto della famiglia reale, incluso il principe Harry. Insomma questa volta è il caso di dirlo: “Dio salvi la Regina, ma soprattutto le nuore”!



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY