[gtranslate] ASSOLTO PER INFERMITÀ MENTALE AVEVA TENTATO DI UCCIDERE JAIR BOLSONARO - WHAT-U

Jair Bolsonaro, nel settembre 2018, candidato di estrema destra in testa ai sondaggi per le elezioni presidenziali in Brasile, (poi proclamato presidente)  giovedì 6 settembre 2018, venne ferito con un’arma da taglio, mentre partecipava a una manifestazione elettorale a Juiz de Fora, nello stato di Minas Gerais.
Ecco le immagini di repertorio

Assolto per infermità mentale l’uomo che aveva accoltellato l’allora candidato presidenziale Jair Bolsonaro, ordinando il suo ricovero per un tempo indefinito in un manicomio giudiziario. Adélio Bispo de Oliveira è rimasto sotto custodia della polizia dal 6 settembre 2018, quando ferì gravemente l’allora candidato di estrema destra in testa ai sondaggi per le elezioni presidenziali in Brasile, (poi proclamato presidente)  mentre partecipava a una manifestazione elettorale a Juiz de Fora, nello stato di Minas Gerais.

La lama lesionò l’intestino mettendo in pericolo la vita dell’attuale presidente brasiliano. L’aggressore, dopo l’attentato, venne aggredito a sua volta dai sostenitori di Bolsonaro. La polizia disse che aveva confessato e così successivamente Jair continuò la sua campagna fino alla vittoria. L’aggressore all’epoca sul suo profilo di Facebook aveva pubblicato messaggi contrari a Bolsonaro, testimonianze sulla sua partecipazione in manifestazioni di protesta contro il governo di Michel Temer e a favore della scarcerazione di Luiz Inacio Lula da Silva, oltre che immagini della bandiera brasiliana con la falce e il martello.

Bolsonaro ha detto che ricorrerà in appello. “Ora, se Adélio volesse rivelare chi lo ha pagato per uccidermi, le sue affermazioni non avrebbero alcun valore legale perché è pazzo”, ha dichiarato con amarezza il presidente. (A.M.)



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY