ALLA 76° MOSTRA DEL FESTIVAL DI VENEZIA SBARCA NETFLIX - WHAT-U

di Liliana Frescobaldi Escobar

Escluso per il secondo anno a Cannes, benvenuto per la prima volta al 76 ° Mostra del cinema di Venezia, che si svolgerà dal 28 agosto al 7 settembre, Netflix, uno dei più noti giganti dello streaming, presenterà tre produzioni sulle quali conta moltissimo. Tra i 21 titoli del concorso di Venezia, presentato giovedì a Roma, c’è il film “Panama Papers” prodotto da Netflix “La lavanderia automatica”, diretto da Steven Soderbergh e interpretato da Meryl Streep e Antonio Banderas e poi “La storia del matrimonio” di Noah Baumbach, con Scarlett Johansson e Alan Alda, oltre a “Il re” di David Michôd, che ha debuttato fuori concorso. Il festival cinematografico più antico del mondo presenterà anche produzioni hollywoodiane come “Joker” di Todd Phillips con Joaquin Phoenix nel ruolo classico del fumetto, così come Brad Pitt nel viaggio spaziale fantascientifico “Ad Astra” di James Gray. Tra gli ospiti più attesi spunta il nome del registra Roman Polanski, che parteciperà con il film “J’accuse”. Polanski è stato una figura controversa nell’era #MeToo per la sua passata storia di sesso (1977) con una minorenne a causa della quale fuggì dagli Stati Uniti l’anno successivo.

Il direttore del Festival del cinema di Venezia, Alberto Barbera, a destra, e il presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta, incontrano i giornalisti in occasione della presentazione ufficiale della 76a edizione del festival a Roma, giovedì 25 luglio 2019. Il Festival del cinema di Venezia si svolgerà dal 28 agosto al 7 settembre 2018, al Lido di Venezia. 
(Foto AP / Domenico Stinellis)

Mancano donne… regista

Il direttore del Festival del cinema di Venezia, Alberto Barbera, ha riconosciuto la mancanza di donne registe nella competizione. “Solo due su 21”, ha detto.

La lista dei film in concorso

È stata annunciata la lista dei film che parteciperanno al concorso ufficiale della 76esima edizione della Mostra del cinema di Venezia (ma tutti lo chiamano Festival), che avrà come presidente di giuria l’argentina Lucrecia Martel. Il film di apertura sarà “La vérité” di Kore-eda Hirokazu e quello di chiusura “The Burnt Orange Heresy” di Giuseppe Capotondi.

Ecco l’elenco

La vérité di Hirokazu Kore’eda
The Perfect Candidate di Haifaa Al-Mansour
About Endlessnes
s di Roy Andersson
Wasp Network di Olivier Assayas
No. 7 Cherry Lane di Yonfan
Marriage Story di Noah Baumbach
Guest of Honor di Atom Egoyan
Ad Astra di James Gray
A Herdade di Tiago Guedes
Gloria mundi di Robert Guédiguian
Waiting for the Barbarians di Ciro Guerra
Ema di Pablo Larrín
Saturday Fiction di Lou Ye
Martin Eden di Pietro Marcello
La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco
The Painted Bird di Václav Marhoul
Il sindaco del Rione Sanità di Mario Martone
Babyteeth di Shannon Murphy
Joker di Todd Phillips
J’Accuse di Roman Polanski
The Laundromat di Steven Soderberg


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!