[gtranslate] LUKE EVANS TESTIMONIAL DELLA NUOVA CAMPAGNA ADV EYEWEAR DI VERSACE - WHAT-U

Luke Evans, in una foto della nuova Campagna Versace Eyewear

Parte oggi su scala mondiale la campagna adv firmata Versace che ha il vanto di avere come testimonial un veterano dello schermo Luke Evans, l’attore ricordato soprattutto per le sue performance in “Rent“, nel musical “Miss Saigon” , nei film “Scontro tra titani“, nei “I tre moschettieri“, in “Fast & Furious 6“, in The Hobbit, un prequel della trilogia de “Il Signore degli Anelli” di Jackson, formato da “Un viaggio inaspettato” (2012), “La desolazione di Smaug” (2013) e “La battaglia delle cinque armate” (2014), in “Dracula Untold” e l film Disney “La bella e la bestia“, nei panni di Gaston. “È l’incarnazione dell’uomo moderno”, ha detto Donatella Versace.”Un vero gentiluomo, con grande stile e cultura, divertente e di talento e – ovviamente – diabolicamente bello e sexy. Lui è affascinante su tanti livelli, ma la cosa più importante è il fatto che è una figura reale. “Nelle immagini riprese da Mert Alas e Marcus Piggott, Evans in uno dei primi frames indossa collane e anelli di vario genere, poi qualche frame più avanti, fa scivolare la mano sotto la giacca sul petto nudo.“Conoscendolo meglio”, ha proseguito la designer, “ho scoperto anche il suo grande cuore e incredibile generosità. Ci siamo incontrati per la prima volta più o meno un anno fa a un evento ed è stato amore a prima vista. Sono rimasta colpita non solo dal suo aspetto, ma soprattutto dai suoi discorsi. Ecco perché quando è arrivato il momento di scegliere un uomo per la nuova Campagna Versace Eyewear, non avevo dubbi sulla scelta. Sapevo già che non poteva che essere lui il protagonista della nostra campagna adv”. Insomma Evans, attualmente impegnato nella seconda stagione “TheAlienist “, e attualmente anche in onda su Netflix con il film “Murder Mystery“, uscito appena un mese fa, dove recita al fianco di Adam Sandler e Jennifer Aniston, secondo la Versace è l’uomo giusto per la campagna adv worldwide eyewear del marchio sul cui costo Donatella ha voluto mantenere il più stretto riserbo. Ha solo aggiunto che gli occhiali “hanno un peso importante “nel volume di affari del marchio” e “che gli Stati Uniti rappresentano uno dei mercati più importanti”.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY