•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il premier Giuseppe Conte

“La diffusione dell’emergenza Coronavirus ha innescato in Italia e in Ue una crisi senza precedenti” che ci sta costringendo “ad una prova durissima” e che ci ha condotto “a confrontarci con nuove abitudini di vita”, ha detto il premier Giuseppe Conte, nel corso dell’informativa alla Camera sull’emergenza Covid-19. Sono giorni terribili per la nostra comunità” ha proseguito Conte, “che ogni giorno fa i conti con i decessi e perde i più fragili e vulnerabili, un dolore che si rinnova costantemente, rivolgendosi virtualmente alle famiglie delle vittime suscitando l’applauso dell’Aula. “Non avremmo mai pensato di vedere file di autocarri dell’esercito con le bare. Ai familiari delle vittime va il nostro pensiero e la nostra commossa vicinanza”.

“Siamo venuti fuori dalla crisi del 2011/2012 perché tutti i partiti presenti in Parlamento, il M5S non era c’era ancora, ad eccezione della Lega hanno accettato di mettere l’interesse del Paese davanti ai propri interessi elettorali. In questo modo hanno approvato provvedimenti, che poi avranno anche rinnegato, che hanno permesso all’Italia di salvarsi. In genere ci vuole una personalità fuori dall’agone politico per dirigere uno sforzo comune di questo genere, il nome di Mario Draghi è sicuramente un nome molto eccellente”, ha detto oggi il senatore a vita ed ex presidente del Consiglio Mario Monti rispondendo a una domanda di Sky TG24 sulla possibilità di una possibile futura candidatura di Mario Draghi alla guida Governo di ‘salute pubblica’. “L’emergenza Coronavirus va affrontata a livello mondiale”, ha dichiarato oggi il ministro degli esteri Luigi Di Maio. “In queste settimane anche gli altri Stati hanno riconosciuto che l’approccio dell’Italia è il modello da seguire. Questa è una guerra contro un avversario invisibile, ma comune. E tutti gli Stati devono dimostrare coesione. Si vince solo insieme”, ha sottolineato il ministro. Oggi il Bundestag tedesco ha varato un bilancio aggiuntivo per finanziare il pacchetto di aiuti per l’emergenza Coronavirus che prevede nuovi debiti per 156 miliardi di euro. Venerdì prossimo la manovra passerà al Bundesrat (il parlamento delle regioni) per l’approvazione finale. Il piano complessivo è di 1.100 miliardi di euro. In Spagna, dove le vittime contagiate dal Coronavirus sono salite a 3.400, oltre alla moglie del primo ministro spagnolo Pedro Sanchez, ora anche la vice premier spagnola Carmen Calvo è risultata positiva al coronavirus, riferisce la Bbc. La Calvo è stata sottoposta al test dopo essere stata ricoverata in ospedale per un’infezione respiratoria. Negli Stati Uniti i contagi da Coronavirus hanno superato i 60 mila casi, circa 7.000 in più di ieri. Almeno 807 le vittime, circa 200 in più in meno di 24 ore. Finora la Russia è riuscita a contenere il Coronavirus, ma il Paese non è in grado di «bloccare» completamente la minaccia”, ha detto Vladimir Putin parlando alla nazione, sottolineando che adesso è «imperativo» rispettare le indicazioni delle autorità. Per contenere l’epidemia, ha annunciato che verrà introdotto «una settimana di stop» alle attività «non essenziali», dal 28 marzo al 5 aprile. «State a casa», ha detto il premier in televisione. Putin però non ha parlato solo del Coronavirus, ma ha anche annunciato una tassa sugli oligarchi e sulla classe più abbiente russa del 15% sui capitali che dalla Russia vengono esportati all’estero nonché l’introduzione di una tassa del 13% (equiparata dunque a quelle sul reddito) sugli interessi generati da investimenti finanziari (ma solo se il capitale investito è superiore a 1 milione di rubli, ovvero circa 12 mila euro al cambio attuale). I proventi verranno utilizzati per finanziare le misure sociali anti-crisi. In pratica si tratta di una tassa sugli oligarchi e sulla classe più abbiente russa. (A.C.)

Decreto 22 marzo 2020

Allegato decreto


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!