•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

(Ph: iStock)

di Paul Simons

Impennata di contagi in India che oggi ha registrato 6.088 nuovi casi di Coronavirus in un paese di 1,3 miliardi di persone in cui il blocco è stato parzialmente allentato e in crescita risulta anche il bilancio delle vittime in Indonesia e in Iran, dove si teme una seconda ondata. I nuovi casi in India si sono aggiunti alla quota già consistente pari a 66.330 in un paese di 1,3 miliardi di persone in cui il blocco è stato parzialmente allentato e in cui alcuni reparti ospedalieri sono a pieno regime. Al momento in Asia il record di nuovi contagi lo ha la Turchia dove ieri si sono registrati 152.587 casi in più. 

Dopo l’inizio dell’epidemia in Cina, l’Asia è stato il luogo dove si è concentrata la stragrande maggioranza di nuovi a casi a gennaio trend proseguito anche per quasi tutto il mese di febbraio. Solo quando il virus ha cominciato a devastare anche l’Europa dall’inizio di marzo, l’Asia è retrocessa nella classifica delle aree dove si era concentrato il maggior numero di contagi, che poi hanno iniziato a crescere anche  negli Stati Uniti. Ora l’Asia ha di nuovo superato l’Europa, sebbene il Sud America ora sia il continente con la crescita più rapida di infezioni.    

A tutt’oggi il Vietnam, grazie anche al fatto che ha preso provvedimenti precoci per chiudere i confini e mettere in quarantena migliaia di persone,   non ha ancora registrato nessun decesso causato dal Coronavirus e i casi totali di contagi sono stati poco più di 300. La Cina dichiara di avere registrato solo una manciata di nuovi casi e morti nelle ultime settimane dopo aver praticamente ‘sigillato’ Wuhan per più di due mesi, ma recentemente pare siano stati localizzati nuovi focolai in due province del nord-est. 

Un medico della National Health Commission ha anche espresso il timore che l’agente patogeno stia cambiando dopo aver scoperto che i pazienti nelle province di Jilin e Heilongjiang stavano reagendo diversamente rispetto a quelli di Wuhan, scrive il Daily Mail. Alcuni pazienti nel nord-est per esempio raramente hanno manifestato febbre e sul loro fisico il Coronavirus non ha intaccato solo i polmoni come ha fatto finora, ma anche altri organi Come il Vietnam anche la Corea del Sud è stata ritenut.o un paese virtuoso nella gestione dell’epidemia, anche se recentemente si sono registrati un paio di contagi collegati a un uomo che aveva frequentato la stessa sera diverse discoteche a Seoul. Il paese ha effettuato oltre 800.000 test, che hanno mostrato 11.142 risultati positivi, portando a 264 decessi confermati. La Corea del Nord invece ha sempre dichiarato di non avere avuto alcun caso di virus, ma molti esperti considerano questa informazione lontana dalla realtà.  


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!