[gtranslate] INDIA OGGI RECORD DI CONTAGI - WHAT-U

(ph. AP / Anupam Nath)

di Amish Kumar

L’India oggi ha registrato un nuovo record di casi di Coronavirus, 78.761, il picco più alto al mondo in un solo giorno dall’inizio della pandemia, che ha portato il conteggio totale dei malati a oltre 3,5 milioni.

Insomma proprio quando il governo ha iniziato ad allentare le restrizioni per dare un po’ di respiro all’economia sempre di più in sofferenza, lo spettro del Coronavirus si è rifatto vivo.

E dire che in India, che conta 1,4 miliardi di abitanti, ogni giorno vengono eseguiti quasi 1 milione di test, rispetto ai soli 200.000 di due mesi fa, scrive Ap, ma evidentemente la popolosità di questo Paese, in particolare della capitale, non rema a favore del recupero. L’unica notizia positiva il tasso crescente di pazienti guariti, che oggi ha raggiunto quasi il 76,5%.

Insomma ora l’India ha conquistato il triste primato del terzo Paese che conta il maggior numero di contagi di Covid-19 al mondo

Ora quello che preoccupa è che il virus si sta ora diffondendo rapidamente anche nel vasto entroterra. All’inizio di questa settimana, i membri di una piccola tribù isolata nelle remote isole Andamane e Nicobare sono risultati positivi al Coronavirus. Il primo ministro Narendra Modi e il suo team nonostante la nuova allerta stanno premendo l’acceleratore per un ritorno alla normalità.

Scuole, college e cinema chiusi fino alla fine di settembre

Sabato il governo federale ha detto che l’affollata metropolitana, un’ancora di salvezza per milioni di persone a Nuova Delhi, riaprirà gradualmente dal 7 settembre. Scuole, college e cinema resteranno chiusi fino alla fine di settembre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY