•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

(ph. AP / Anupam Nath)

di Amish Kumar

L’India oggi ha registrato un nuovo record di casi di Coronavirus, 78.761, il picco più alto al mondo in un solo giorno dall’inizio della pandemia, che ha portato il conteggio totale dei malati a oltre 3,5 milioni.

Insomma proprio quando il governo ha iniziato ad allentare le restrizioni per dare un po’ di respiro all’economia sempre di più in sofferenza, lo spettro del Coronavirus si è rifatto vivo.

E dire che in India, che conta 1,4 miliardi di abitanti, ogni giorno vengono eseguiti quasi 1 milione di test, rispetto ai soli 200.000 di due mesi fa, scrive Ap, ma evidentemente la popolosità di questo Paese, in particolare della capitale, non rema a favore del recupero. L’unica notizia positiva il tasso crescente di pazienti guariti, che oggi ha raggiunto quasi il 76,5%.

Insomma ora l’India ha conquistato il triste primato del terzo Paese che conta il maggior numero di contagi di Covid-19 al mondo

Ora quello che preoccupa è che il virus si sta ora diffondendo rapidamente anche nel vasto entroterra. All’inizio di questa settimana, i membri di una piccola tribù isolata nelle remote isole Andamane e Nicobare sono risultati positivi al Coronavirus. Il primo ministro Narendra Modi e il suo team nonostante la nuova allerta stanno premendo l’acceleratore per un ritorno alla normalità.

Scuole, college e cinema chiusi fino alla fine di settembre

Sabato il governo federale ha detto che l’affollata metropolitana, un’ancora di salvezza per milioni di persone a Nuova Delhi, riaprirà gradualmente dal 7 settembre. Scuole, college e cinema resteranno chiusi fino alla fine di settembre.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!