[gtranslate] LA FIGLIA DI OLIVIA NEWTON-JOHN PUBBLICA VIA SOCIAL IL GIORNO DELLE SUE NOZZE SEGRETE OFFICIATE DALLA MADRE - WHAT-U

La figlia di Olivia Newton-John , Chloe Lattanzi, ha rivelato di aver sposato il suo fidanzato James Driscoll “anni fa” organizzando una cerimonia segreta officiata dalla sua defunta madre.

La cantante e attrice, 36 anni, all’inizio di questa settimana, ha condiviso un video su Instagram, mai visto prima, della cerimonia privata che si è svolta alle Bahamas.

Il filmato mostra Chloe e James, esperto di arti marziali, che si tengono romanticamente le mani durante la cerimonia officiata dalla mamma Olivia, morta di cancro il mese scorso è molto toccante.

“Finalmente. La mia bellissima figlia e il mio bel genero sono marito e moglie. Sono così orgogliosa di te”, queste le parole pronunciate dalla star di Grease. “Anni fa alle Bahamas ho chiesto alla mia splendida mamma di sposarmi con questo uomo incredibile. Grazie mamma, per tutto”, ha aggiunto.

Il video conferma che Chloe e James sono, in effetti, marito e moglie.

In precedenza si presumeva che fossero ancora fidanzati perché nessuno ha mai parlato pubblicamente del loro matrimonio. Non è chiaro il motivo per cui Chloe abbia aspettato fino a dopo la morte di sua madre per condividere la notizia. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY