[gtranslate] MUORE A 63 ANNI LA CELEBRE CANTANTE DI FAME E FLASHDANCE, IRENE CARA - WHAT-U

Irene Cara
ph. Getty Images archivio

Irene Cara , la cantante e attore premio Oscar che è balzata alla celebrità pop cantando le title track di Fame e Flashdance, è morta all’età di 63 anni. La sua addetta stampa, Judith A. Moose, ha annunciato la notizia sui social media , scrivendo che la causa della morte è “attualmente sconosciuta”.”La famiglia di Irene ha chiesto privacy per elaborare il grande dolore”, ha scritto Moose. “Era un’anima meravigliosamente dotata la cui eredità vivrà per sempre attraverso la sua musica e i suoi film”.

Cara è diventata famosa per la prima volta interpretando Coco Hernandez, una studentessa della High School of Performing Arts, con l’ambizione di diventare una star. Non solo Cara ha recitato nel film, ma ha anche registrato la canzone del titolo del film Fame. Quella traccia corse poi per un Academy Award per la migliore canzone originale, così come Out Here on My Own, un altro brano di Fame cantato da Cara. Per Fame” l’Oscar fu poi vinto dal paroliere Dean Pitchford e dal compositore Michael Gore, l’uomo che comprese per primo il valore artistico della cantante cancellando qualsiasi dubbio al regista Alan Parker che durante un provino non aveva intuito le sue doti.E di successi ce ne sono stati altri. Film in cui Cara ha fatto la differenza. Come City Heat con Burt Reynolds e Clint Eastwood, Certain Fury con Tatum O’Neal, e una produzione itinerante nazionale di Jesus Christ Superstar negli anni ’90. Resterà indimenticabile Irene lasciando un frande vuoto nel mondo dello spettacolo e nel cuore di milioni di fan.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY