[gtranslate] IL DIPINTO DI KLIMT RESTA A RONALD LAUDER - WHAT-U

Il miliardario e collezionista newyorchese Ronald Lauder continuerà a possedere un famoso dipinto di Gustav Klimt dopo aver accettato di restituirlo e ricompralo dagli eredi di una donna ebrea che lo aveva avuto in casa prima della Seconda Guerra Mondiale. L’erede della casa di cosmetici Estée Lauder, che è anche presidente del World Jewish Congress, aveva acquistato una prima volta il quadro, dipinto nel 1910 e che raffigura una donna con un cappello con la piuma nera, cinquant’anni fa da una galleria di Manhattan e lo aveva esposto più volte alla Neue Galerie, il museo dedicato all’arte austriaca e tedesca del Novecento da lui fondato nel 2001. La proprietaria originaria, Irene Beran, lo aveva posseduto fino ad almeno il 1934, quando abitava a Brno, ora parte della repubblica Ceca. La donna era successivamente fuggita dall’Europa temendo le persecuzioni naziste: nel 1941 era approdata in Canada e sei anni dopo si era stabilita a new York. Sia Lauder che gli eredi di Irene hanno concordato che le vicende del quadro tra 1934 e 1957 (l’anno in cui è’ riemerso in una mostra a Salisburgo) non sono chiare. Il ‘buco’ nella storia del dipinto e il fatto che coincidesse con i sequestri di opere d’arte appartenenti a ebrei durante il nazismo, hanno indotto Lauder a procedere con la restituzione, ha indicato un portavoce citato dal New York Times.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY