[gtranslate] ROSSELLINI HO SEMPRE DETTO NO AI RITOCCHINI, AMO LE MIE RUGHE - WHAT-U

Isabella Rossellini
Cannes 2015, ph. George Biard

Isabella Fiorella Elettra Giovanna Rossellini attrice e modella italiana naturalizzata statunitense, figlia d’arte, nata dal matrimonio dell’attrice Ingrid Bergman, di origine svedese e tedesca, con il regista italiano Roberto Rossellini è una di quelle che ha sempre detto no ai ritocchini. Nonostante fin da piccola abbia sempre frequentato i set cinematografici, guardato la bellezza come solo chi è figlia di cotanti genitori può fare, quando i primi segni del passare del tempo sono apparsi sul suo corpo ha lasciato correre. Così poco prima del suo 43esimo compleanno, esattamente nel 1995, poiché all’epoca era testimonial  di Lancôme, fu licenziata.

“Mi spiegarono che la pubblicità affronta il sogno – e le donne sognano di essere giovani, non di invecchiare”, ha detto la Rossellini, che ora ha 70 anni, a Page Six Style. “Il che potrebbe essere un sogno per alcune donne, ma penso che il sogno più grande per le donne sia invecchiare con bellezza, dignità ed eleganza”.

La fine del suo contratto fece molto scalpore, fan e clienti criticarono la scelta dell’azienda di cosmetici. Ma è stato solo nel 2016 che Lancôme, questa volta con una nuova CEO donna, Francoise Lehmann al timone, l’ha di nuovo contattata e ingaggiata. Mi dissero: ‘Non avremmo dovuto lasciarti andare’, ricorda oggi la Rossellini. “Certamente non me lo aspettavo 20 anni dopo!”

Da allora ha lavorato con il marchio, di recente ha recitato nella nuova campagna per la sua fragranza La Vie Est Belle. Quella particolare espressione francese – che si traduce in “la vita è bella” – potrebbe anche essere un mantra personale per Rossellini, che preferisce abbracciare i suoi tanti anni vissuti con “sofisticatezza”, come dice lei, piuttosto che cercare di sembrare più giovane. “Tutti invecchiamo. Fa parte della natura”, ha detto a Page Six Style. “Non ho mai fatto interventi di chirurgia plastica. Se lo fai, potresti vincere una battaglia, ma poi perdi la guerra”. E pure sui semplici “ritocchini” ha detto di essere critica. “Filosoficamente, non potrei mai conciliare l’avere una fattoria biologica, mangiare biologico… e poi farmi l’iniezione di Botox”, ha aggiunto in conclusione la Rossellini, la cui fattoria di Long Island ospita polli, cani, api e pecore. “Non so come le due cose possano coesistere. Voglio dire, so che coesistono perché ho amici che lo fanno, ma è una contraddizione!”.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY