[gtranslate] BEZOS, LA SUA COMPAGNA LAUREN E OPRAH TRA I PRIMI A DARE AIUTO "NON SOLO ECONOMICO" ALLE HAWAII - WHAT-U

Mentre i residenti di Maui chiedono aiuto dopo che gli incendi che hanno assediato l’isola l’hanno rasa praticamente al suolo , alcuni dei suoi proprietari terrieri più ricchi tra questi Jeff Bezos, Oprah Winfrey, Jimmy Buffett e il cofondatore di Nvidia Jensen Huang hanno deciso di passare dalle parole ai fatti. Così Lauren Sánchez, fidanzata di Bezos e vicepresidente del Bezos Earth Fund, venerdì scorso ha dichiarato in post su Instagram e Threads, un social media e rete sociale statunitense, posseduta e gestita da Meta Platforms dedicato al microblogging, come Twitter, che lei e Jeff stavano istituendo un Maui Fund da 100 milioni di dollari per “aiutare Maui a rimettersi in piedi ora e nei prossimi anni. L’annuncio della Sanchez è arrivato il giorno che lei e il marito, la terza persona più ricca del mondo, che ha acquistato una villa vicino a La Perouse Bay, sulla costa meridionale di Maui, nel 2021 per 78 milioni di dollari, hanno promesso di “fare donazioni per aiutare”. 

Oprah Winfrey invece, che ha possedimenti terrieri a Maui, ha distribuito cuscini e altre provviste. Altri miliardari che possiedono case o vengono in vacanza abitualmente a Maui, tra cui Peter Thiel, il cantautore Jimmy Buffett, il CEO di Nvidia Jensen, sono rimasti in silenzio. Un portavoce della fondazione del magnate del software David Duffield, che concentra i suoi sforzi sulle cause degli animali, ha scritto a Forbes per informare che “la sua associazione stava già lavorando con la Maui Humane Society per alleviare le sofferenze degli animali da compagnia di Maui”, senza però specificare il tipo di aiuto e quantificarne l’eventuale importo. I miliardari che hanno acquistato terreni e case vacanze alle Hawaii per decenni, sono spesso stati criticati  dalla gente del posto per aver aumentato i prezzi e per non aver fatto abbastanza la comunità. Kāko’o Haleakalā, un’organizzazione per la conservazione della terra con sede alle Hawaii che ha condiviso filmati di Winfrey che visita i rifugi, si è chiesta perché altri proprietari di case miliardari non abbiano fornito aiuti simili. 

Priscilla Chan, co-CEO della Chan-Zuckerberg Initiative, moglie del fondatore di Meta Zuckerberg, venerdì scorso  in un post su Facebook ha reso noto che lei e il marito, che avevano precedentemente promesso di attivarsi con una donazione di circa 25 milioni di dollari alla Hawaii Community Foundation, hanno provveduto a foraggiare le casse dell’associazione locale. La Winfrey, una dei pochi miliardari a fornire aiuti pubblici finora, anche se non è chiaro quanto abbia donato di tasca sua finora, è stato fotografata mentre donava beni di emergenza come culle e articoli da toeletta ai rifugi della zona. La giornalista ha anche trascorso del tempo con alcuni sfollati a causa delle fiamme. Il marchio di golf PXG, guidato dal miliardario Bob Parsons, rivela sempre Forbes, ha annunciato di aver donato 1 milione di dollari al Team Rubicon, un’organizzazione di soccorso in caso di calamità guidata da veterani. Maui ha circa 465.000 acri di terra. Il governatore delle Hawaii Josh Green ha dichiarato che quasi 10 km quadrati sono bruciati.  “Senza dubbio” che il danno è di miliardi di dollari. Il capo della polizia della contea di Maui, John Pelletier, ha affermato che il bilancio delle vittime dovrebbe aumentare. La città di Lahaina è stata decimata e parti dell’isola non sono accessibili agli sforzi di recupero.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY