[gtranslate] IL PREMIER SPAGNOLO SANCHEZ, DOPO L'ACCUSA DI PRESUNTA CORRUZIONE CONTRO SUA MOGLIE, NON ABBANDONA LA GUIDA DEL GOVERNO - WHAT-U

Gli scandali in Spagna nascono e finiscono in fretta. Per fortuna del premier spagnolo Pedro Sanchez che nonostante sia riuscito a restare sullo scranno da premier dopo molti colpi di scena e corse elettorali, questa volta ha rischiato di presentare le dimissioni per sempre. Tutta colpa dell’indagine preliminare aperta da un tribunale dopo la denuncia del sindacato di estrema destra Manos Limpias, contro sua moglie, Begoña Gómez per l’accusa di presunta corruzione e traffico di influenze.   In una lettera aperta al pubblico, il presidente ha accusato la destra e l’estrema destra di perpetrare una strategia di “molestie e demolizione” contro la sua famiglia. “Sono un uomo profondamente innamorato di mia moglie, vivo con impotenza il fango che gettano quotidianamente su di lei”, queste le parole che ha pronunciato in difesa della consorte prima di annunciare dopo 5 giorni di attesa in cui si è appartato dalla vita pubblica per “una pausa di riflessione”, la decisione al re Felipe VI, di volere restare alla guida del governo.

In difesa e solidarietà verso il premier su Change.org è stata organizzata anche una raccolta di firme con l’appello al presidente del Consiglio a restare alla Moncloa.

L’ex premier José Rodriguez Zapatero, in un’intervista radiofonica, ha detto di “comprendere molto bene e rispettare il sentimento” che ha portato Sanchez a riflettere sulle dimissioni facendo appello ai simpatizzanti socialisti “a mobilitarsi” perché “vinca la democrazia degli affetti e si imponga alla democrazia dell’odio”.

La moglie di Sanchez

La Gomez ha iniziato a lavorare dopo gli studi universitari specializzandosi in fundraising per organizzazioni non governative. Poi ha poi svolto attività di consulenza in diverse Ong come Oxfam Intermón, Amnesty International e Anesvad. In seguito ha ricoperto l’incarico di direttrice del Centro Africa ​​dell’Instituto de Empresa e da febbraio 2023 è co-direttrice di un master dell’Università Complutense di Madrid. L’incontro con Sanchez è avvenuto casualmente durante una festa tra amici. Poco dopo i due hanno deciso di andare a convivere e nel 2005 è nata la primogenita Ainhoa. Nel 2006 la coppia si è sposata con rito civile nel Comune di Madrid e nel 2007 è nata la seconda figlia, Carlota.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY