QUANTI PASSEGGERI HANNO VIAGGIATO IN AEREO NELL’UNIONE EUROPEA?

  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco lo strumento per sapere quali sono gli scali e le rotte più trafficati

L’anno scorso più di un miliardo di passeggeri hanno viaggiato per via aerea nell’Unione europea. E sapete quali sono gli aeroporti più trafficati del vostro Paese e quali le destinazioni più popolari?

Tra gli aeroporti più trafficati d’Europa ai primi posti ci sono Londra-Heathrow e Parigi-Charles de Gaulle. In totale hanno totalizzato oltre 2,2 milioni di passeggeri su una rotta verso gli Stati Uniti. Riuscite a indovinare il percorso?

Gli aeroporti di Amsterdam Schiphol, Frankfurt-Main e Adolfo Suarez di Madrid-Barajas sono stati particolarmente utilizzati per il volo verso altre destinazioni europee. Volete sapere quali?

CLICCATE SULLA PAROLA “STRUMENTO INTERATTIVO”

Per trovare una risposta a queste e molte altre domande è possibile usare lo strumento interattivo messo a punto da Eurostat: basta selezionare un aeroporto sulla mappa e la visualizzazione mostrerà le prime cinque rotte da quell’aeroporto. E contemporaneamente vedrete anche il numero di voli e il numero di passeggeri che volano. Inoltre, sarà possibile verificare la quota di passeggeri trasportati da e verso altri stati membri dell’UE (Unione Europea) e all’interno dell’ Unione Europea, la quota di volo verso paesi extra Unione Europea e la quota di volo verso altre città dello stesso paese (nazionale).

Siete pronti a cominciare?


  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall’articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall’articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall’articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l’offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.

FOLLOW US
Ultimi articoli