QUANTO VALE LA MODA? ECCO LE NUOVE TENDENZE

  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tod’s
FALL/WINTER 2019/2020

Moda, una settimana che a Milano città coinvolge circa 25 mila imprese e 128 mila addetti, secondo i dati al 2018 della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi su sedi e unità locali tra shopping di moda, alloggio, ristorazione, servizi business di trasporto e allestimenti, visite ai musei. Circa il 64% tra alloggio e ristorazione, il 22% nello shopping, il 14% nei servizi business, trasporti, 1% nel nella cultura e tempo libero.

Ha dichiarato Valeria Gerli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: «La settimana della moda è un’occasione per apprezzare Milano anche come città d’arte, cultura e leisure. È un momento di forte richiamo che contribuisce in modo decisivo alla collocazione internazionale di Milano, dal punto di vista dei rapporti economici e culturali. Una settimana che a Milano città coinvolge circa 25 mila imprese e 128 mila addetti, secondo i dati al 2018 della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi su sedi e unità locali tra shopping di moda, alloggio, ristorazione, servizi business di trasporto e allestimenti, visite ai musei. Circa il 64% tra alloggio e ristorazione, il 22% nello shopping, il 14% nei servizi business, trasporti, 1% nel nella cultura e tempo libero».


Milano città pesa circa il 5% nazionale per addetti con 128 mila e circa il 20% per giro d’affari annuale (oltre 10 miliardi di euro, circa 160 milioni a settimana, su circa 60 miliardi italiani).

Alloggio e ristorazione valgono il 64% delle imprese dell’indotto della città (16 mila imprese per i due settori insieme, +8% l’alloggio in un anno e + 3% la ristorazione). Quasi 2 mila gli alloggi, 14 mila tra ristoranti e bar.

Sono oltre 5 mila le attività di commercio al dettaglio nell’abbigliamento tra vestiti e calzature e oltre 3mila le imprese per i servizi di trasporto (+0.9%) e per i servizi business (+2%).

Oltre 2 mila sono le imprese impegnate nei servizi collegati tra taxi e noleggio autovetture e oltre mille quelle nell’organizzazione di convegni, allestimenti.

Duecento  le imprese in attività museali e visita di luoghi storici.

Emporio Armani
FALL/WINTER 2019/2020
Fendi
FALL/WINTER 2019/2020
Act n° 1
FALL/WINTER 2019/2020 S

«La settimana della moda è un’occasione per apprezzare Milano anche come città d’arte, cultura e leisure», ha aggiunto la Gerli. «È un momento di forte richiamo che contribuisce in modo decisivo alla collocazione internazionale di Milano, dal punto di vista dei rapporti economici e culturali. Bisogna invitare a tornare e soggiornare più a lungo a Milano e in Lombardia per approfondire e sperimentare le diverse proposte di visita ed esperienza di svago».

Aigner
FALL/WINTER 2019/2020

LE SFILATE DI OGGI 22 febbraio 2019

Tod’s, Blumarine, Bottega Veneta, Sportmax, Francesca Liberatore, Etro, Msgm, Iceberg, Marco De Vincenzo, Marni, Versace, Aigner

Bottega Veneta
FALL/WINTER 2019/2020


Bottega Veneta
FALL/WINTER 2019/2020


Bottega Veneta
FALL/WINTER 2019/2020
Bottega Veneta
FALL/WINTER 2019/2020
Blumarine
FALL/WINTER 2019/2020
Blumarine
FALL/WINTER 2019/2020

Blumarine
FALL/WINTER 2019/2020
Tod’s
FALL/WINTER 2019/2020
Tod’s
FALL/WINTER 2019/2020
Tod’s
FALL/WINTER 2019/2020
Tod’s
FALL/WINTER 2019/2020
Etro
FALL/WINTER 2019/2020
Etro
FALL/WINTER 2019/2020
Etro
FALL/WINTER 2019/2020

Etro
FALL/WINTER 2019/2020
Francesca Liberatore
FALL/WINTER 2019/2020
Francesca Liberatore
FALL/WINTER 2019/2020
Francesca Liberatore
FALL/WINTER 2019/2020

Versace
FALL/WINTER 2019/2020
Versace
FALL/WINTER 2019/2020
Versace
FALL/WINTER 2019/2020
Versace
FALL/WINTER 2019/2020
Msgm
FALL/WINTER 2019/2020
Msgm
FALL/WINTER 2019/2020
Msgm
FALL/WINTER 2019/2020
Msgm
FALL/WINTER 2019/2020
Iceberg
FALL/WINTER 2019/2020
Iceberg
FALL/WINTER 2019/2020
Iceberg
FALL/WINTER 2019/2020
Iceberg
FALL/WINTER 2019/2020
Marni
FALL/WINTER 2019/2020
Marni
FALL/WINTER 2019/2020
Marni
FALL/WINTER 2019/2020
Marni
FALL/WINTER 2019/2020

ph. IMAXTREE


  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

What-u.com

Mi chiamo Patrizia Vassallo, sono il direttore di What-u, scrivo da sempre, da quando alle elementari ho iniziato a fare il mio primo giornalino scolastico e sono una giornalista professionista dal 1993 (iscritta all'Albo dei Giornalisti Professionisti della Lombardia). Ho lavorato per alcuni quotidiani, (Il Secolo XIX, Il Mercantile, The Daily Mirror, Le Monde), e poi per molti magazine italiani e alcuni stranieri, The Face, Gente, Onda Tv, Gente Viaggi, Gioia, Gente Money, Il Nostro Budget, Eva Tremila, Marie Claire), sono spesso stata in giro per il mondo... Ora, da poco più di un anno, sono il direttore di What-u! Scrivere per me non è una professione, ma una passione da condividere con i lettori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!