COSÌ “GUSTAVO” SEMPLIFICA LA VITA A BAR, RISTORANTI E FORNITORI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La piattaforma, che fa parte di Speed MI Up, attualmente è presente a "Tuttofood", la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage, a Milano fino al 9 maggio 2019

Foto Massimiliano Stucchi ©

Si chiama “Gustavo” (www.gustavob2b.com/) la nuova piattaforma che promette di digitalizzare il settore offrendo servizi di interazione digitale fra gestori dei ristoranti e fornitori, che in Italia, sul fronte degli approvvigionamenti coinvolge più di 329.000 soggetti e vale circa 20 miliardi di euro l’anno.

L’obiettivo è quello di trasformarsi nello strumento ideale, perché semplice ed efficace, per bar e ristoranti che hanno la necessità di aggregare tutti gli ordini, gestire i rapporti con i fornitori e razionalizzare le procedure di acquisto, con informazioni rese tracciabili e sempre disponibili.

L’idea è due ragazzi Andrea, con alle spalle 10 anni di know how maturato nel settore della consulenza aziendale e grande esperienza nel settore food & beverage nei panni di importatore e distributore di vino italiano in Cina, e Jacopo ingegnere, ora rispettivamente CFO e CTO dell’azienda di cui sono entrambi cofounder al cui team si sono aggiunti Claudio, che ha lavorato nel marketing del canale HoReCa in multinazionali del settore food & beverage ed Emanuele, esperto nel disegno di processi gestionali e supply chain. Assieme ai quali collaborano stabilmente al progetto due importanti figure del settore: uno chef e un restaurant manager.

Come funziona?

Si tratta di un’interfaccia semplice e intuitiva, che offre l’opportunità a HoReCa (acronimo di Hôtellerie Restaurant Cafè) e ai fornitori di interfacciarsi su un’unica piattaforma che permette di interagire e di gestire al meglio ogni fase dell’approvvigionamento. Funziona con un carrello del tutto simile a quello dei negozi online, che permette di organizzare ordini da diversi fornitori. Quando l’HoReCa genera un ordine, questo viene notificato al fornitore che conferma tempi e modalità e può decidere se gestire la consegna autonomamente o affidarsi a un corriere convenzionato.

Un salto tecnologico che offre l’opportunità di dare un taglio a rapporti
spesso destrutturati e disaggregati, visto che di prassi ogni rapporto è gestito in modo autonomo con metodi e modalità differenti (telefono, servizi di messaggistica, e-mail, fax) che generano errori negli ordini e in fase di consegna, che toccano aspetti logistici, documentali, amministrativi e di pagamento. E garantisce maggiore trasparenza ai produttori che faticano ad avere il polso dell’intero mercato e spesso non hanno il diretto controllo della propria offerta. Come anche i ristoranti spesso sommersi di cataloghi cartacei che non contengono informazioni chiare e non permettono di fare gli acquisti più opportuni.

Quali i vantaggi?

«La piattaforma», spiega Andrea, «si pone anche come garante tra i due attori che, nel mercato attuale, hanno difficoltà a superare le diffidenze iniziali durante le prime interazioni commerciali circa consegne, pagamenti e qualità dei prodotti. E poi soddisfa anche un altro importante bisogno. Per mantenere vivo l’interesse dei clienti, oggi per un ristorante è sempre più importante rinnovare l’offerta e proporre menu stagionali. La piattaforma è anche un marketplace, che permette di trovare e di testare nuovi fornitori scegliendo tra un’ampia platea catalogata per categoria merceologica e prezzo. Inoltre genera e analizza dati utili al controllo di gestione di entrambe le parti. Il suo pannello gestionale contiene informazioni sull’andamento di acquisti e vendite, permette di tenere sotto controllo incassi e arretrati, di calendarizzare i pagamenti, di gestire il portafoglio clienti e di avere sotto controllo i diversi listini prezzo», conclude Andrea.

StartUpDay 2019 – Milano 16 Aprile 2019 – ph Massimiliano Stucchi ©


Gustavo fa parte di Speed MI Up, l’incubatore di impresa di Università Bocconi e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, con il supporto del Comune di Milano. La startup, che è nella fase di lancio, parte dagli HoReCa di Milano e Lombardia per poi espandersi in tutta Italia. Gustavo attualmente è presente a “Tuttofood“, la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage, che si tiene a Milano dal 6 al 9 maggio 2019.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

What-u.com

Executive Editor Patrizia Vassallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!