it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
BALL PORTA IN TRIBUNALE JOHNSON - WHAT-U

di Colin Antony Groves

Boris Johnson, esponente del Partito Conservatore e sindaco di Londra per due mandati, dal 4 maggio 2008 al 9 maggio 2016. Dal 13 luglio 2016 al 9 luglio 2018, ha ricoperto la carica di Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth del Governo May

Si chiama Marcus Ball, l’uomo d’affaridi 29 anni, tra i candidati alla successione di Theresa May, che ha accusato Boris Johnson, anche lui in corsa elettorale post May, di avere “detto menzogne” quando affermò che il Regno Unito inviava 350 milioni di sterline alla settimana a Bruxelles. Ball, che ha messo in piedi una squadra legale, ha raccolto tramite il crowfunding più di 200.000 sterline per finanziare l’accusa e ha esposto il caso davanti a un giudice la scorsa settimana. Per molti un gesto esemplare, per altri, visto la concomitanza con le elezioni per scegliere il sostituto della May, una contromossa per eliminare un avversario scomodo. Johnson convocato in tribunale dal giudice, dovrà rispondere dell’accusa di condotta scorretta in un ruolo pubblico a causa di alcune dichiarazioni durante la campagna prima del referendum sulla Brexit. La corte ha stabilito che sarà tenuto a presenziare a un’udienza preliminare e il caso sarà inviato al tribunale della Corona.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!