•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo mese la popolazione mondiale ha già oltrepassato i 7,58 miliardi

(clicca qui per attivare l’orologio mondiale e verificare il computo ad oggi)

Logo Eurostat Popolazione nell’UE (anno 2018, proiezione: 2020)

di Matthew Miller

La banca dati internazionale del Census Bureau ieri in occasione della giornata mondiale della popolazione ha fornito i dati aggiornati delle ultime stime della popolazione mondiale che al 13 giugno 2018 ha raggiunto i 7,5 miliardi.

Questo mese la popolazione mondiale oltrepasserà i 7,58 miliardi, ma la pietra miliare di questa ricerca riguarda il dato stimato per il 2020-2021, periodo in cui è previsto che la crescita annuale della popolazione, per la prima volta dal 1950, scenderà sotto dell’1,0% .

Il 2020-2021 sarà il primo anno dal 1950 in cui il tasso di crescita della popolazione annuale scenderà al di sotto dell’1%

LE NAZIONI PIÙ POPOLATE

Ieri le Nazioni Unite sulla base dei dati su scala internazionale del Census Bureau degli Stati Uniti , ha dichiarato che dal 1988 ad oggi, in 31 anni, la popolazione mondiale è aumentata di oltre il 50% (Figura 1).

Picco della popolazione raggiunto nei primi anni ’60

Dal 10.000 aC fino agli inizi del 1800 , la popolazione mondiale è rimasta al di sotto del miliardo. Con il passare del tempo, il numero totale di persone è salito alle stelle (figura 1), raddoppiando tra il 1920 e il 1980, in pratica in 60 anni, da meno di 2 miliardi di persone il pianeta Terra è passato a quasi 4,5 miliardi di persone. Il picco è stato raggiunto nei primi anni ’60 al 2,2%. Da allora i numeri hanno cominciato gradualmente a diminuire.

Tassi di fertilità in calo in tutto il mondo

Mentre numeri e tendenze specifici variano tra e all’interno delle nazioni, i tassi di fertilità totale (TFR), il numero medio di bambini che una donna dovrebbe avere, sono generalmente in calo in tutto il mondo. Anche le regioni che hanno avuto tradizionalmente un’alta crescita demografica mostrano tendenze simili. Le loro popolazioni sono ancora in crescita, ma a un ritmo sempre più lento. In Malawi, ad esempio, il TFR è in calo da 10 anni. In paesi come il Giappone, che hanno da tempo registrato un calo dei tassi di crescita della popolazione, il TFR è stato inferiore al tasso di sostituzione di 2,1 (sufficiente a sostituire la madre e il padre nella popolazione) per decenni (Figura 2).

Census: ecco come tiene traccia della popolazione mondiale

Gran parte dei dati che consentono agli scienziati di studiare queste tendenze sono tratti da indagini e censimenti nazionali facilitati attraverso il lavoro del team internazionale di programmi presso l’Ufficio del censimento. Mentre il Census Bureau è il principale fornitore di dati di qualità sulle persone e sull’economia degli Stati Uniti, una parte importante della sua missione è condividere la sua esperienza a livello globale. La Giornata mondiale della popolazione ha offerto un’occasione per evidenziare il lavoro del Census Bureau per migliorare i dati sulla popolazione per migliorare il processo decisionale in tutto il mondo. Uno dei modi in cui il Census Bureau condivide le sue competenze è l’assistenza agli uffici nazionali di statistica (NSO) nei paesi in via di sviluppo. Attraverso il supporto dell’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale(USAID), il Census Bureau è stato in grado di lavorare con oltre 100 paesi negli ultimi sette decenni per raccogliere e diffondere dati sulla popolazione più accurati e tempestivi (Figura 3).

Il lavoro del Census in Malawi

Il Census Bureau ha iniziato una proficua collaborazione con l’ Ufficio nazionale di statistica del Malawi per aiutarli a mettere in campo il loro primo censimento digitale e diffondere i risultati preliminari in tempi record. Utilizzando tablet dotati di un software di raccolta dati sviluppato dal Census Bureau, NSO-Malawi ha elencato la popolazione del paese dal 3 al 23 settembre 2018. In questo modo il Census bureau ha consegnato il suo rapporto preliminare al Presidente del Malawi appena tre mesi dopo, il tempo di consegna più breve tra enumerazione e diffusione mai registrato nella storia del censimento africano. Lo staff dei Programmi internazionali del Census Bureau ha condotto 21 missioni in Malawi a sostegno di tutti gli aspetti della preparazione del censimento tra la fine del 2016 e la fine del 2018. Facendo usare il suo strumento per valutare la capacità statistica (TASC) , sviluppando una partnership a tre vie, USAID-Malawi, NSO e Census Bureau, il Census è stato in grado di misurare la capacità complessiva dell’NSO di condurre il suo censimento e fornire una ripartizione dei punti di forza e di debolezza.

Sfide uniche

NSO-Malawi è uno dei primi NSO nell’Africa sub-sahariana a raccogliere dati usando tecniche di acquisizione dati computerizzate (CAPI). Rispetto ad un tradizionale approccio carta-e-matita alla raccolta dei dati, gli approcci richiedono un alto livello di competenza nella tecnologia dell’informazione e nell’elaborazione dei dati. Il Census Bureau ha fornito formazione e assistenza tecnica sulla versione Android del Census System (CSPro) gratuita . Lo staff NSO-Malawi è stato addestrato per analizzare i dati demografici e produrre stime demografiche ufficiali e proiezioni demografiche utilizzando il sistema gratuito di analisi demografica e proiezioni demografiche (DAPPS) del Census Bureau. Le prossime attività si concentreranno sulla produzione di un atlante del censimento e sullo sviluppo di una piattaforma di diffusione di dati open source. Le lezioni apprese dal censimento del Malawi, impegnativo ma di successo, saranno applicate alle collaborazioni del Census Bureau con altri paesi nella continua ricerca di migliorare la qualità dei dati sulla popolazione in tutto il mondo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!