[gtranslate] IL PROGRAMMA DI CONTE: FISCO PIÙ EQUO, TAGLI DELLE TASSE, AUMENTI DI SALARI, RILANCIO DEL SUD - WHAT-U

di Matteo Ciacci

Ieri il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha incontrato a Palazzo Chigi le parti sociali – CGIL, CISL e UIL; UGL, USB, CISAL e CONFSAL; Alleanza delle Cooperative Italiane; Confagricoltura, Coldiretti, CIA, FederDistribuzione e Copagri; Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Casartigiani, Confartigianato, Cna, Confapi, Unimpresa, Confimi Industria, Ance, Confedilizia, Confprofessioni, Cida; Abi e Ania – per un confronto sulla riforma fiscale. Al termine della riunione a Palazzo Chigi, alle 23,48, Conte ha dichiarato e scritto anche su Fb: “Si è appena conclusa un’intensa giornata di lavoro. Questa mattina abbiamo avviato il tavolo sul turismo e, a seguire, abbiamo continuato a lavorare sull’autonomia differenziata. Nel pomeriggio si è tenuta qui a Palazzo Chigi una lunga sessione di incontri che è terminata proprio adesso, con cui il Governo ha avviato ufficialmente i lavori preparatori per la prossima manovra economica. Abbiamo definito un percorso condiviso, scandito in tre tappe, che ci permetterà di raccogliere tutte le indicazioni e le istanze provenienti dalle parti sociali e dalle associazioni di categoria, in modo da tenere conto di tutte le realtà produttive e sociali dei Paese. Questo primo incontro l’abbiamo dedicato alla riforma fiscale: molti sono stati i suggerimenti raccolti al tavolo. Lavoreremo a una riforma complessiva del nostro sistema fiscale al fine di semplificare il fisco e renderlo più equo, realizzando appunto un’alleanza finanziaria tra fisco e contribuente. Abbiamo discusso sulle modalità per realizzare un sostanzioso taglio delle tasse per famiglie e imprese, per abbattere il cuneo fiscale in modo da aumentare il salario netto dei lavoratori, per rendere più efficace il contrasto all’evasione fiscale e per dare respiro alla competitività della nostra industria. Gli incontri di oggi ci lanciano un messaggio chiaro”, ha sottolineato il premier. “L’Italia ha voglia di correre, recuperando il treno della crescita e dello sviluppo sociale. Per questo, da qui a settembre, elaboreremo proposte concrete per realizzare un fisco amico dei contribuenti e convocheremo nuovamente tutte le parti sociali per il confronto finale sul nostro progetto di riforma”. Due le riunioni importanti in programma a Palazzo Chigi: la prima, lunedì 29 luglio, per discutere sul rilancio del Sud, mentre lunedì 5 agosto, Conte affronterà il tema delle politiche del lavoro e del welfare. “Il Governo continuerà a fare squadra con le migliori energie dell’Italia per realizzare insieme una manovra economica in favore della crescita, della fiducia e dell’equità sociale”, ha concluso il premier.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY