•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco Olivia Harrison fotografata assieme al figlio Dhani Harrison, nato il 1 agosto 1978, dal matrimonio con l’ex Beatles, a Los Angeles il 25 febbraio 2017, il giorno della pubblicazione del libro “I ME MINE” di George Harrison. (Foto di Jeff Kravitz / FilmMagic)

di Patricia Sinclair

La Material World Foundation, creata da George Harrison nel 1973, con l’iniziativa chiamata “Inner Light Challenge” organizzata dal figlio, il musicista e compositore Dhani Harrison, sta donando oggi $ 500.000 al MusiCares COVID-19 Relief Fund, al Save the Children e al Medecins Sans Frontieres (Medici senza frontiere), che stanno fornendo gli aiuti e l’assistenza necessari durante questo COVID -19 pandemia.

Senza uscire dalla mia porta, posso conoscere tutte le cose sulla terra. Senza guardare fuori dalla mia finestra, posso conoscere le vie del paradiso

Unisciti alla sfida di ‘The Inner Light’ condividendo un verso, un ritornello o una frase del brano dei Beatles ‘The Inner Light’ e pubblicalo con l’hashtag #innerlight2020 per raccogliere altri $ 100.000 durante la pandemia di COVID-19. Canta, suona, strimpella, dipingi, medita per condividere l’amore. Per maggiori informazioni clicca qui: https://www.materialworldfoundation.com

Cantante, polistrumentista, Dhani Harrison, figlio dell’ex-Beatle George Harrison e di Olivia Trinidad Arias attraverso The Material World Foundation fondata dal padre nel 1973, sta donando con l’iniziativa “Inner Light Challenge“, 500.000 dollari al MusiCares COVID-19 Relief Fund, al Save the Children e al Medecins Sans Frontieres (Medici senza frontiere), che stanno fornendo gli aiuti e l’assistenza necessari per combattere la pandemia di COVID -19 pandemia. È noto che i Beatles dopo il loro celebre soggiorno in India nel 1968, quando i quattro componenti del gruppo vi si recarono per frequentare un corso di Meditazione Trascendentale presso l’ashram indiano di Maharishi Mahesh Yogi, rimasero profondamente colpiti e influenzati da quell’avvenimento. Ora Dhani ripercorre le orme di papà George e cerca di dare una mano alle persone che in questo momento sono state maggiormente colpite dal Coronavirus

“Questi testi cantati da George sono un promemoria positivo per tutti noi che stiamo isolando, in quarantena o rispettando la richiesta di protezione sul posto”, ha detto Olivia Harrison, vedova di George. “Cerchiamo di rimanere in contatto in questo momento difficile. Ci sono cose che possiamo fare per aiuto e ti invitiamo a condividere la tua luce interiore”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!