[gtranslate] JOLIE VENDE IL CASTELLO E IL VIGNETO FRANCESE TANTO CARO A BRAD PITT E L'ATTORE LE FA CAUSA - WHAT-U

C’è chi per dimenticare un amore cancella un tatuaggio, Angelina Jolie, ex moglie di Brad Pitt invece ha deciso di vendere un immobile, Château Miraval, che non è un immobile qualunque ma è il castello dove si è sposata con Brad nel 2014. Facendo infuriare il bel Pitt che ora sostiene che entrambi avevano concordato che nessuno dei due avrebbe venduto la propria quota del castello e del suo redditizio vigneto senza l’accordo dell’altra parte. Anche perché quel vigneto tra l’altro era diventato la “passione di Pitt”, ragione per cui dopo avere appreso la notizia è andato su tutte le furie. E ha deciso di denunciare l’ex moglie.

I documenti del tribunale, depositati presso la Corte Superiore di Los Angeles, affermano: “Jolie ha consumato la presunta vendita all’insaputa di Pitt, negando a Pitt il diritto di consenso che gli doveva e il diritto di prelazione per la sua quota.

La tenuta Miraval si trova nel villaggio di Correns, nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, nel sud-est della Francia. Il palazzo conta 35 stanze ed è circondato da giardini lussureggianti, fontane, acquedotti, uno stagno, una cappella e un vigneto in cui Pitt dice di aver investito una grande quantità di denaro.

Jolie, 46 anni, e Pitt, 58, hanno acquistato la tenuta nel 2008 per 28,4 milioni di dollari, con l’intento di allevare lì i loro figli lì e costruire un’azienda vinicola di famiglia.

Pitt ha trasformato il vigneto di Miraval in un business multimilionario ed è divenuto uno dei principali produttori mondiali di vino rosato continuando a investirci milioni di dollari …

Nel gennaio 2021, “Jolie ha informato Pitt per iscritto di avere preso una ‘decisione dolorosa, con il cuore pesante'”, spiegando “di aver venduto Miraval “un luogo”, ci ha tenuto a precisare, “dove pensava che sarebbero invecchiati’ insieme”.

Nell’ottobre 2021, la divisione vini del Gruppo Stoli, Tenute del Mondo, aveva annunciato di aver acquistato il 50% del capitale della Jolie nella tenuta e dei vini che produce. Poi il colpo grosso l’uomo d’affari russo Shefler, che ora controlla tutta l’attività ha acquistato anche l’altra metà all’insaputa di Brad

La vendita è stata una sorpresa per Pitt, che ora afferma di essere stato privato dell’uso del castello come sua abitazione privata e di non poter più supervisionare l’azienda che aveva contribuito a creare e nella quale aveva investito milioni di dollari.

La Jolie già molto tempo fa aveva smesso di contribuire al mantenimento di Miraval, mentre Pitt ha sempre investito denaro e sudore nel business del vino. 

Chi si è schierato dalla parte del bel attore ha detto: “Questa è una violazione dei diritti dell’unica persona che ha versato denaro nel successo dell’azienda”. Page Si che per primo ha dato la notizia ha scritto che gli avvocati della Jolie non si sono resi immediatamente disponibili per un commento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY