KANYE WEST ESPRIME IL SUO DISAGIO VIA SOCIAL E INCOLPA ELON MUSK - WHAT-U

Kanye West ha affermato di essere autistico in un nuovo messaggio a Elon Musk. Lo stilista di Yeezy ha chiesto al suo amico Ian Connor di condividere su Instagram gli screenshot dei suoi presunti messaggi scritti al co-fondatore di Tesla, in cui dichiarava anche di non essere bipolare. “Quando parleremo? Non mi devi nulla”, iniziavano i messaggi pubblicati stamattina. “Non dovrai più parlarmi, ma se mi parlerai, la natura della nostra relazione dovrà cambiare, perché io non sono bipolare, ho solo segni di autismo a causa del mio incidente d’auto [del 2002]”, ha detto West, riferendosi al suo famoso incidente ha portato alla sua canzone di successo Through the Wire. Il musicista, 46 anni, rivelò per la prima volta che gli era stato diagnosticato un disturbo bipolare nel 2018, ma anni dopo su Twitter scrisse che si trattò di un errore. Nei nuovi post scritti per il patron della Tesla, West facendo riferimento alla sua ex moglie, Kim Kardashian, ha scritto che Musk che “non può guardare sua moglie mentre gli tiene lontani i suoi figli”. Insomma un’altra serie di messaggi confusi il cui obiettivo finale è quello evidentemente di trovare un capro espiatorio. Quale la colpa di Musk? Quella di non essere stato un vero “amico” perché a suo parere gli avrebbe fatto credere che sulla sua piattaforma avrebbe potuto palesare le sue difficoltà senza avere problemi, invece questo non è avvenuto.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY