[gtranslate] IL MINISTRO DEGLI ESTERI CINESE WANG YI ALLA CONFERENZA SULLA SICUREZZA DI MONACO, ELOGIA LA CINA E DICE... - WHAT-U

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi

“Non importa come il panorama internazionale possa cambiare, la Cina manterrà sempre la continuità e la coerenza delle sue principali politiche e resterà salda come pilastro di stabilità in un mondo fluido”, ha dichiarato sabato il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, anche membro dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, durante il suo discorso alla 60esima Conferenza sulla sicurezza di Monaco. Parlando delle relazioni della Cina con altri grandi paesi, Wang ha affermato che la Cina lavorerà con gli Stati Uniti per attuare il consenso dei due capi di Stato per promuovere i legami bilaterali lungo la strada giusta del rispetto reciproco, della coesistenza pacifica e della cooperazione vantaggiosa per tutti.

Wang ha poi parlato delle guerre in corso tra Ucraina e Russia e tra Israele e Hamas sottolineando che lo sviluppo stabile delle relazioni Cina-Russia favorisce e favorirà la stabilità strategica nella regione Asia-Pacifico e nel mondo intero. “La Cina non ha mai smesso di promuovere i colloqui di pace tra Russia e Ucraina”. Parlando poi della guerra tra Israele e Hamas ha aggiunto: “La Cina ha fermamente chiesto un cessate il fuoco tra Hamas e Israele e ha fatto tutto il possibile per proteggere i civili che soffrono nel nuovo round del conflitto israelo-palestinese”. Wang si è anche sbilanciato parlando della Cina, definendola un vasto territorio con un gran numero di paesi vicini e complessi conflitti ereditati dalla storia. E ha detto che la Cina ha sempre insistito sulla gestione delle differenze e sulla risoluzione delle controversie attraverso il dialogo e la consultazione sottolineando che la Cina è disposta a collaborare con l’ASEAN per portare avanti le consultazioni su un codice di condotta nel Mar Cinese Meridionale a un ritmo più rapido e per promuovere la cooperazione marittima e lo sviluppo congiunto. 



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY