[gtranslate] TRASPORTI QUASI IN TILT IN CINA PER I FESTEGGIAMENTI DEL CAPODANNO CINESE - WHAT-U

Il Capodanno cinese, anche conosciuto come la Festa di Primavera o Chun Jie (春节) in cinese, la festa più importante e significativa di questo grande Paese, festeggiato da milioni di cinesi, è terminato ieri. Per l’anno 2024 (Anno del drago), il Capodanno Cinese è stato festeggiato il 10 Febbraio. La data del capodanno cinese coincide con il primo giorno del calendario lunare cinese. Il Drago è sinonimo di potere magnanimo, forza ed armonia. I festeggiamenti durano due settimane, con numerose iniziative pubbliche. Molto famosa è la danza del Leone, con dei danzatori che muovono leoni di diverse dimensioni, ballando a ritmo di musica per le vie delle città. Il leone è simbolo di forza e coraggio e per questo offre felicità e sicurezza per il nuovo anno.

Il Capodanno cinese ha una storia lunga di oltre 4000 anni. La sua origine è legata alle leggende e alle tradizioni della cultura cinese antica. La festa ha radici nei riti per esorcizzare gli spiriti maligni e per augurarsi una buona fortuna e abbondanza nel nuovo anno.

Sabato, (ieri in Cina) molti si sono organizzati per tornare a casa nelle loro città. A causa dell’elevato flusso di passeggeri interregionale, secondo il Ministero dei Trasporti, il numero dei veicoli sull’autostrada ha superato i 65 milioni tra le 14:00 e le 18:00, ovvero circa 1,75 volte il volume medio di traffico sull’autostrada. Venerdì, 799 treni sono partiti dalla stazione ferroviaria di Zhengzhou Est, trasportando 150.000 passeggeri, ha riferito China Media Group (CMG). Ieri (in Cina dove ora è già domenica) i biglietti dalla stazione ferroviaria di Zhengzhou Est verso Wuhan, Chengdu, Lanzhou, Pechino, Hangzhou, Chongqing, Shanghai, Qingdao, Shenzhen e Guangzhou risultavano tutti esauriti.

Giovedì scorso nella provincia centrale cinese di Hubei, l’aeroporto internazionale di Wuhan Tianhe ha continuato a operare ad alto livello, servendo 702 voli e 105.000 passeggeri in un solo giorno. Anche sulle ferrovie si è osservato un aumento significativo del traffico passeggeri di andata e ritorno. Secondo CMG, la stazione ferroviaria di Wuhan ha iniziato a far circolare 568 treni venerdì con 838.000 passeggeri a bordo. L’ufficio di gestione del traffico del Ministero della Pubblica Sicurezza, che controlla 73 autostrade e 700 tratti stradali importanti, ha segnalato che il flusso del traffico è aumentato del 29,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E il flusso di traffico su 300 tratti stradali importanti di 53 autostrade nazionali e provinciali è aumentato del 37,1%.

Aumento degli acquisti duty-free ad Hainan

Gli acquisti duty-free sono aumentati nell’isola provinciale cinese di Hainan durante le vacanze del Festival di Primavera. Il complesso commerciale duty-free Haikou International, il più grande negozio duty-free autonomo del mondo, è stato preso d’assalto da una grande folla di acquirenti. Dal 10 al 13 febbraio, le vendite duty-free ad Hainan sono state pari a 1,217 miliardi di yuan (circa 169 milioni di dollari), secondo i dati della dogana di Haikou. Il numero di acquirenti duty-free ha raggiunto quota 156.000, con una spesa media di 7.802 yuan a persona.

Shopping sfrenato

Lo shopping sfrenato è iniziato due settimane prima del Capodanno cinese. Dal 26 gennaio al 9 febbraio, le vendite duty-free ad Hainan hanno raggiunto i 2,26 miliardi di yuan, 4,9 volte in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. “D’altra parte la festa del Festival di Primavera è la festa più importante dell’anno per il popolo cinese”, spiega Hu Li. “Molti tornano nella loro città natale per una riunione di famiglia, mentre altri scelgono di viaggiare. Anche perché il clima caldo di Hainan durante l’inverno la rende una delle destinazioni turistiche più popolari”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY