[gtranslate] ANTANI, COMICITÀ E SATIRA COME SE FOSSE. A MAGGIO A LIVORNO IL PRIMO E UNICO FESTIVAL SULL'UMORISMO - WHAT-U

Buona la prima, si replica! Torna a Livorno la seconda edizione di Antani. Comicità e satira come se fosse il primo ed unico festival sull’umorismo in Italia, con la direzione artistica di Luca Bottura, a cura di Fondazione Livorno, che si terrà quest’anno dal 24 al 26 maggio (Teatro Goldoni, via Enrico Mayer 57– biglietti e prenotazioni su festivalantani.it).

Una tre giorni nel cuore della Toscana che unirà il meglio della satira e della comicità nazionale con incontri, spettacoli, presentazioni di libri e l’assegnazione dei premi nelle varie categorie del festival nel Gran Galà di chiusura dove vige un’unica regola: “Antani non si sa chi vince, e neanche chi ritira i premi”. 

Novità dell’edizione 2024 la call to action rivolta al pubblico del festival che potrà votare, fino al 2 aprile sul sito www.festivalantani.it, le candidature preferite da portare sul palco della serata finale. 

Per il 2024 le categorie saranno: 

Miglior autosatira

Miglior libro umoristico

Miglior comico televisivo 

Riserva Indiana

Miglior standup comedian

Miglior standup comedian emergente

L’8 aprile verranno annunciati pubblicamente i nomi dei finalisti che saliranno, o forse no, sul palco della serata finale il 26 maggio nella splendida cornice del Teatro Goldoni di Livorno. 

“Torniamo a Livorno con il festival Antani – ha detto il direttore artistico del festival Luca Bottura – avendo fatto tesoro dell’esperienza della passata stagione, raccogliendone il meglio e buttandolo nel cestino. Un atto dovuto per rendere il  festival sull’umorismo di Livorno sempre più frizzante e al passo coi tempi. La tre giorni del 24,25 e 26 maggio sarà un’occasione per  celebrare l’irriverenza, il pensiero laterale e tutto quello che porta un sorriso ma che non interrompe il rapporto con i neuroni. Sul palco quindi nuovi e vecchi amici di Antani che rendono il cartellone 2024 davvero imperdibile tra  stand-up comedy, le tradizionali rassegne stampa, presentazioni di libri e infine la consegna degli ambitissimi premi Antani. Quest’anno sarà il pubblico a proporre le nomination e a votare ma poi – come al Festival di Sanremo – decidiamo noi chi vincerà. Grazie dell’attenzione e buon Antani!” 

“Livorno è forse, tra le città toscane, quella che meglio si presta ad ospitare e organizzare una rassegna come questa!”, ha detto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. “In questa città, probabilmente anche per le sue origini e per la grande mescolanza di razze ed etnie che l’hanno popolata, si respira da sempre un’atmosfera di irriverenza, di goliardia. Una simpatia caustica, a volte scomoda, che la caratterizza e che crea lo sfondo ideale per questo festival. Livorno ci ha da sempre abituato a tutto questo, rendendolo una cosa normale, che fa parte del suo dna. Ancora una volta voglio ringraziare la Fondazione Livorno e gli organizzatori per questa tre giorni all’insegna di tanto buon umore e per i tanti spunti di riflessione che sarà in grado di produrre”.

“Lo scorso anno abbiamo inaugurato il nuovo corso del Festival sull’Umorismo Antani” – ha aggiunto il Presidente di Fondazione Livorno, Luciano Barsotti – “affidandone la direzione a Luca Bottura e trasferendoci al Teatro Goldoni di Livorno. Confortati dal grande successo di pubblico riscosso, che ci ha fatto registrare il sold out per tutte e tre le giornate, non potevamo che confermare l’organizzazione di questo evento anche per il 2024, rinnovando la fiducia a Bottura e a Elastica”.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY