STRAGE DI TORINO IN PIAZZA S.CARLO: CONDANNATA BANDA DELLO SPRAY

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dieci anni di carcere per i colpevoli che scatenarono il panico

STRAGE DI TORINO IN PIAZZA S.CARLO: CONDANNATA BANDA DELLO SPRAY
Foto LaPresse – Mauro Ujetto 03 06 2017 Torino ( Italia) Sport Calcio Juventus Vs. Real Madrid Champions league 2017 – Torino Piazza San Carlo Nella foto: Tifosi seguono la partita dal maxischermo di Piazza San Carlo

Si è concluso il processo nei confronti dei quattro giovanissimi, accusati di
omicidio preterintenzionale, che la sera del 3 giugno 2017 durante la proiezione sul maxi schermo della finale di Champions League Juventus-Real Madrid, in piazza San Carlo a Torino, spruzzando spray urticante scatenarono il panico tra la folla. In piazza ci furono 1.672 feriti e, in seguito, morirono due donne per le lesioni riportate,
Erika Pioletti, di Domodossola e la torinese Marisa Amato.
La gup Maria Francesca Abenavoli, al termine di un rito abbreviato, con l’accusa di omicidio preterintenzionale ha inflitto 10 anni, 4 mesi e 20 giorni di reclusione a Sohaib Bouimadaghen (soprannominato “Budino”), Hamza Belghazi e a Mohammed Machmachi, rispettivamente di 21, 20 e 21 anni. Per Aymene El Sahibi, 22 anni, considerato autore di un minor numero di furti, è stata decisa una pena di poco inferiore ossia di 10 anni, 3 mesi e 24 giorni. Tutti e quattro al momento sono già detenuti.
  


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

What-u.com

Mi chiamo Patrizia Vassallo, sono il direttore di What-u, scrivo da sempre, da quando alle elementari ho iniziato a fare il mio primo giornalino scolastico e sono una giornalista professionista dal 1993 (iscritta all'Albo dei Giornalisti Professionisti della Lombardia). Ho lavorato per alcuni quotidiani, (Il Secolo XIX, Il Mercantile, The Daily Mirror, Le Monde), e poi per molti magazine italiani e alcuni stranieri, The Face, Gente, Onda Tv, Gente Viaggi, Gioia, Gente Money, Il Nostro Budget, Eva Tremila, Marie Claire), sono spesso stata in giro per il mondo... Ora, da poco più di un anno, sono il direttore di What-u! Scrivere per me non è una professione, ma una passione da condividere con i lettori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!