[gtranslate] SPACEY, L'ATTORE PROTAGONISTA DI AMERICAN BEAUTY, TORNA IN TRIBUNALE - WHAT-U

di Paola Brembati Orlandi

Nuova accusa per Kevin Spacey, due volte il Premio Oscar, nel 1996 come miglior attore non protagonista per I soliti sospetti e nel 2000 come miglior attore protagonista per American Beauty, performance che gli ha fruttato anche il Premio BAFTA e lo Screen Actors Guild, protagonista dell’acclamata serie televisiva House of Cards – Gli intrighi del potere, grazie al quale ha vinto un Golden Globe, due Screen Actors Guild Award e ha ottenuto varie nomination al Premio Emmy. Questa volta l’attore è accusato di molestie nei confronti di un giovane uomo in un bar sull’isola di Nantucket.

Nuova accusa per Kevin Spacey, due volte il Premio Oscar, nel 1996 come miglior attore non protagonista per I soliti sospetti e nel 2000 come miglior attore protagonista per American Beauty, performance che gli ha fruttato anche il Premio BAFTA e lo Screen Actors Guild, protagonista dell’acclamata serie televisiva House of Cards – Gli intrighi del potere, grazie al quale ha vinto un Golden Globe, due Screen Actors Guild Award e ha ottenuto varie nomination al Premio Emmy. Questa volta l’attore è accusato di molestie nei confronti di un giovane uomo in un bar sull’isola di Nantucket.

L’udienza è fissata per oggi presso il tribunale distrettuale di Nantucket nel Massachusetts . Le autorità dicono che l’assalto è avvenuto nel 2016 al Club Car, dove il diciottenne lavorava come cameriere. Spacey si è dichiarato non colpevole e suoi avvocati hanno definito le accuse “palesemente false”. Nei documenti processuali presentati venerdì, l’avvocato di Spacey ha accusato l’uomo di aver cancellato messaggi di testo che supportano le affermazioni di innocenza di Spacey. L’avvocato dell’accusatore ha rifiutato di commentare. Il giudice ha ordinato alla Club Car di consegnare il materiale di sorveglianza dalla notte in questione entro lunedì.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY