TRUFFE ONLINE, SI FINGONO INNAMORATI, MA RUBANO SOLDI - WHAT-U

Si fingono uomini di affari, dell’esercito, perlopiù americano, con tanto di aerei e carri armati alle spalle, per colpire maggiormente l’immaginazione della vittima, perlopiù donne sole alla ricerca (o meno) del principe azzurro, ma anche uomini di una certa età, bisognosi di un po’ di amicizia per riempire il vuoto delle loro giornate. Gli adulatori o le adulatrici online adescano le vittime con molta cura, basta guardare fra le loro amicizie (se non hanno l’accortezza di tenerle segrete) per vedere la tipologia di persone di cui sono alla ricerca.

E i casi si moltiplicano. Ieri due persone sono state condotte in carcere e una posta agli arresti domiciliari dalla Polizia di Stato di Catania per estorsione e truffa aggravata. La vittima un uomo che ha detto di essere stato adescato un anno prima su Facebook con un falso profilo di una donna ‘avvenente’, con la quale aveva iniziato ad avere una relazione sentimentale a distanza. La finta innamorata, che gli aveva detto di essere residente in Germania ma di volersi trasferire in Sicilia, gli aveva raccontato di essere la protagonista di una storia di sofferenze e drammi familiari, riuscendo ad ottenere da lui, cospicue somme di denaro. Le indagini della Polizia postale erano state avviate dopo una denuncia della vittima. (A.C.)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!