[gtranslate] PAUL MCCARTNEY CEDE AL FASCINO DEL MUSICAL "IT'S A WONDERFUL LIFE" - WHAT-U

Sir Paul McCartney in concerto al Dodger Stadium, Los Angeles, USA – 13 Jul 2019
Ph. by imageSPACE/Shutterstock (10337339b)

di Miranda Firth

Come Elton John, Paul Simon e Bono ora anche Paul McCartney ha  ceduto al fascino di Broadway. L’ex Beatle infatti ha confermato al New York Post di aver lavorato a una versione musicale del film del 1946 “It’s A Wonderful Life” prodotto da  Bill Kenwright.“Scrivere un musical non è qualcosa che mi abbia mai veramente interessato”, ha detto McCartney, “ma Bill e io ci siamo incontrati con Lee Hall e abbiamo fatto una chiacchierata e ho pensato che questo progetto poteva essere interessante e divertente. “It’s A Wonderful Life” è una storia universale nella quale tutti possiamo trovare qualcosa di noi”. Hall ha già lavorato con tanti grandi del rock e ha maturato un know how di eccellenza nel trasformare i film in musical teatrali: lui e John hanno scritto “Billy Elliot: The Musical” del 2005 . E più recentemente, Hall ha scritto la sceneggiatura di Rocketman di Elton John. Il piano attuale è che Wonderful Life raggiunga la scena inglese verso la fine del 2020, con un successivo trasferimento a Broadway. McCartney ha recentemente concluso un tour negli Stati Uniti con una performance al Dodger Stadium, e il suo special televisivo con James Corden è stato nominato per un Emmy.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY