•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ph. Peter Haas

Dopo oltre un anno, il sagrato di Notre-Dame, chiuso per disposizione delle autorità dopo l’incendio della cattedrale è stato riaperto. Dopo un “parere favorevole” dell’agenzia sanitaria regionale dell’Ile-de-France venerdì, il prefetto di polizia di Parigi ha autorizzato la riapertura sia del sagrato sia della strada, dove in seguito all’incendio del 15 aprile 2019, era stato registrato “un inquinamento da piombo che aveva reso necessario chiudere immediatamente la zona”. Ma dopo “il parere favorevole” dell’Agenzia regionale della Salute dell’Ile-de-France, giunto venerdì scorso, il prefetto di Parigi ha autorizzato la riapertura di entrambi i luoghi.

Così oggi alle 15 mons. Michel Aupetit, arcivescovo di Parigi, il sindaco di Parigi Anne Hidalgo e il generale Jean-Louis Georgelin , che presiede l’Etablissement public de Notre-Dame, sono andati sul posto per celebrare l’evento. Era presente anche il ministro della Cultura Franck Riester. Tutti indossavano maschere protettive contro il Coronavirus. “Oggi è quasi una forma di rinascita”, ha detto Anne Hidalgo ai cronisti presenti. Dobbiamo continuare a stare attenti, ma penso che possiamo essere felici di ritrovarci in questo luogo simbolico. Notre-Dame è l’anima di Parigi e penso che molti vorranno venire ad ammirare di nuovo questo posto e immergersi, perché è un posto che non lascia nessuno indifferente”. (P.T.)


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!