•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Elizabeth Hurley assieme al figlio Damian Charles Hurley

di Patricia Sinclair

Ci sono storie che sembrano debbano per forza avere un lieto fine. Lo abbiamo pensato quando Elizabeth Hurley è stata legata all’attore Hugh Grant. Una relazione iniziata nel 1987 e finita del 2000, esattamente 5 anni dopo l’arresto di Grant quando venne beccato dalla polizia a Los Angeles durante un rapporto in un luogo pubblico con una prostituta. Per Liz un colpo tremendo la fine della loro liaison amorosa (N.d.R. e anche per i loro fan che li vedevano come una coppia perfetta). E fu proprio in quel periodo che con il cuore a pezzi, Elizabeth incontrò Steve Bing. Un uomo tanto generoso quanto poco propenso a imbastire rapporti relazionali duraturi con le donne. Chi lo ha conosciuto bene, di lui ha detto che era un uomo che temeva di essere apprezzato dal gentil sesso più per il suo conto in banca che per le sue qualità caratteriali e questo lo rendeva estremamente cauto e tendenzialmente preconcetto. Il fatto poi di essere diventato papà ‘a sorpresa’ in due relazioni con la Hurley (di Damian) e poi con la tennista Lisa Bonder (di Kira), (sia Damian sia Kira portano tuttora i cognomi delle madri) non lo aveva di certo tranquillizzato sul fronte relazionale.

Ieri la Hurley, ha dichiarato di essere “rattristata oltre ogni immaginazione” per il suicidio di Steve, non solo perché l’uomo era il padre del suo unico figlio, ma anche perché Steve, ultimamente dopo tante incomprensioni tra loro, si stava riavvicinando al figlio Damian, nato dalla loro fugace relazione 18 anni fa. “La convinzione che il mio ex Steve non sia più con noi non mi fa davvero male. È stata una fine terribile”, ha detto ieri la Hurley, aggiungendo un racconto un po’ romanzato del loro amore, descrivendolo oggi come un’unione molto felice, quando in realtà così non è stata non solo per la breve durata della loro relazione, (ma questo non è il dato essenziale), ma anche perché quando la Hurley gli comunicò di essere incinta lui disconobbe immediatamente la paternità del nascituro e solo successivamente chiese la prova del DNA per sapere se Damian fosse davvero suo figlio o meno. Così come fece, quasi contestualmente, con la Bonder per Kira.

“Il nostro tempo insieme è stato molto felice e ora sto pubblicando sui Social delle foto di noi due perché anche se abbiamo attraversato momenti difficili, abbiamo anche condiviso ricordi meravigliosi ed io posso solo rimarcare “che lui era un uomo dolce e gentile”, ha scritto la Hurley su Instagram pubblicando una serie di scatti. Il figlio Damian (Damian Charles Hurley), su Instragram ha pubblicato una foto di un cielo rosso e ha scritto: “Grazie dal profondo del mio cuore a tutti quelli che si sono uniti al nostro dolore”. “Ho adorato Steve Bing molto. Aveva un grande cuore ed era disposto a fare tutto il possibile per le persone e le cause in cui credeva. Mi mancherà lui e il suo entusiasmo più di quanto possa dire e spero che abbia finalmente trovato la pace”, ha concluso. Ora sta per iniziare un alto capitolo post morten di Bing, quello dell’eredità. E anche in questo caso se ne vedranno delle belle.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!