10 SOLUZIONI PER MIGLIORARE LA TUA SALUTE


Pigri e non pigri quante volte abbiamo pensato di dare una vera svolta alle cattive abitudini? Purtroppo la frenesia con cui viviamo la quotidianità non aiuta i buoni propositi. E allora che fare? Si può cominciare a migliorare il proprio stile di vita a piccoli passi come spiega Lesley Thomas su The Times. Ecco come:

Fai una passeggiata di dieci minuti dopo aver mangiato per regolare la glicemia

Gli studi hanno dimostrato che fare una passeggiata di soli dieci minuti dopo un pasto aiuta a prevenire picchi acuti dei livelli di zucchero nel sangue: i nostri muscoli sono costretti a estrarre il glucosio dalla circolazione per utilizzarlo come energia necessaria anche per movimenti delicati. 

Mangia un’arancia al giorno per una vista migliore

I flavonoidi, composti vegetali ricchi di antiossidanti, specifici delle arance sembrano aiutare a proteggere dalla degenerazione maculare, una delle principali cause di perdita della vista nel Regno Unito. Un’arancia al giorno potrebbe ridurre drasticamente il rischio di ammalarsi. Una ricerca presso l’Università di Sydney ha scoperto che le persone sopra i 50 anni che hanno aggiunto almeno un’arancia alla loro dieta quotidiana avevano un rischio inferiore del 60% di sviluppare degenerazione maculare tardiva 15 anni dopo rispetto alle persone che non hanno mai mangiato un frutto.

Riduci l’assunzione di sale di mezzo cucchiaino per ridurre il rischio di infarto

Nonostante le raccomandazioni del SSN che non dovremmo mangiare più di 6 g (circa un cucchiaino) di sale al giorno, l’organizzazione benefica Action on Salt segnala che l’assunzione media è è di circa 8,1 g di sale. Troppo sale nella dieta rende più difficile per i reni rimuovere i liquidi, causando un accumulo di liquidi nel sistema che aumenta la pressione sanguigna, la principale causa di ictus e di malattie cardiache nel Regno Unito. Un recente studio cinese ha mostrato che coloro che hanno sostituito il sale normale (100 per cento cloruro di sodio) con un prodotto a ridotto contenuto di sodio (75 per cento cloruro di sodio, 25 per cento cloruro di potassio) hanno ridotto significativamente il rischio di malattia e morte per ictus e infarti.

Cambia l’ordine in cui mangi il cibo per ridurre il rischio di diabete

Durante un esperimento a persone affette da diabete di tipo 2 è stato chiesto di mangiare lo stesso pasto per tre giorni, ma di cambiare l’ora del pranzo e l’ordine degli alimenti. Secondo i ricercatori del Weill Cornell Medical College di New York, lasciare i carboidrati per ultimi ha avuto l’effetto più benefico sul tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue e di insulina, riducendo il rischio di diabete di tipo 2.

Benefica una tazza di latte caldo per aiutarti a dormire

Il latte contiene triptofano, un amminoacido che svolge un ruolo importante nella produzione di serotonina e melatonina, che influenzano il sonno. Ma recentemente gli scienziati hanno scoperto che il latte di mucca fornisce un cocktail di composti che migliorano il sonno, compresi i peptidi del latte. La scorsa settimana i ricercatori hanno identificato un peptide specifico, chiamato alfa-casozepina, che potrebbe essere responsabile della sonnolenza, e credono che possa essere usato per formulare rimedi naturali per il sonno.

Mangiare noci cinque volte la settimana per ridurre le malattie cardiache

Mandorle, anacardi, noci del Brasile e nocciole sono ricchi di grassi monoinsaturi e polinsaturi salutari per il cuore, mentre tutte le noci forniscono fibre e vitamina E. Uno studio condotto su 210.836 uomini e donne dai cardiologi di Harvard ha scoperto che mangiare 25 g di noci cinque volte a settimana riduce il rischio dal 14% al 20% di contrarre una malattia cardiovascolare come ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, infarto miocardiaco.

Un vasetto di yogurt bianco riduce i picchi di zucchero nel sangue

Lo yogurt è una buona fonte di calcio che stimola le ossa, vitamine D, B2 e B12 e iodio. I ricercatori dell’Università del Wisconsin-Madison hanno scoperto che, grazie alle proteine ​​che contiene, mangiare un vasetto di yogurt bianco prima di colazione aiuta a ridurre i picchi di zucchero nel sangue che possono dare origine a voglie di cibo e aumentare il rischio di diabete di tipo 2 nel tempo. I ricercatori dell’unità di epidemiologia del Medical Research Council presso l’Università di Cambridge hanno riferito che le persone che mangiano yogurt regolarmente corrono un rischio inferiore di ammalarsi di diabete di tipo 2.

Mangia un avocado ogni giorno per perdere il grasso della pancia

Oltre a fornire grassi sani e sostanze nutritive tra cui potassio e vitamina E, un avocado medio fornisce circa 12 g di fibre. Parte di quella fibra viene scomposta dai batteri nell’intestino per produrre acidi grassi a catena corta che aiutano a impedire al corpo di immagazzinare grasso, in particolare il grasso addominale. In uno studio dell’Università dell’Illinois, i ricercatori hanno chiesto a metà dei 100 partecipanti a uno studio di 12 settimane di consumare un avocado al giorno e quelli che lo hanno fatto hanno riscontrato un calo significativo del grasso della pancia. 

Due mele al giorno possono abbassare il colesterolo

Le mele sono ricche di composti vegetali di fibre e polifenoli chiamati proantocianidine e hanno dimostrato di aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo. Scienziati guidati dall’Università di Reading in collaborazione con l’Istituto Fondazione Edmund Mach (FEM) in Italia hanno mostrato come mangiare due mele al giorno potrebbe ridurre la quantità di colesterolo LDL totale e “cattivo” nel corpo. Nello studio i mangiatori di mele hanno anche avuto miglioramenti nei marcatori associati alla salute dei vasi sanguigni dopo otto settimane.

Cinque prugne al giorno per un cuore più sano

Le prugne sono ricche di fibre e di composti antiossidanti naturali, nonché di sostanze nutritive tra cui potassio e vitamina K, che si ritiene svolgano un ruolo nel ridurre l’infiammazione e migliorare i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Uno studio pubblicato quest’anno ha mostrato che mangiare circa cinque prugne al giorno per sei mesi ha aumentato il colesterolo “buono” del corpo, noto come HDL, e abbassato il colesterolo cattivo LDL in un gruppo di donne in post-menopausa. Mangiare prugne ogni giorno ha anche portato a livelli ridotti di citochine infiammatorie (proteine) associate a un rischio maggiore di contrarre malattie cardiache. Le prugne sono importanti per avere ossa forti, contengono composti antiossidanti acido neoclorogenico e acido clorogenico, che aiutano a prevenire l’osteoporosi. Uno studio di quest’anno ha dimostrato che mangiare cinque o sei prugne al giorno per 16 mesi ha comportato un aumento della densità minerale ossea totale nelle donne in post-menopausa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!