Negli Usa a Natale la variante Delta ha passato il testimone a quella Omicron che ha fatto salire il numero dei ricoveri negli Stati Uniti, secondo gli ultimi dati federali, in maniera vertiginosa fino alla fine dicembre.

Persino il Congresso, l’organo legislativo del Governo federale degli Stati Uniti d’America, che conta tra camera bassa e quella alta oltre 500 persone, è stato colpito pesantemente dal virus, con tassi di positività in aumento crescente. La conferma è arrivata dal medico del Campidoglio degli Stati Uniti, il dottor Brian Monahan, che ha segnalato un aumento delle infezioni che fra le massime istituzioni politiche, ha toccato quota 13% spingendo il personale a massimizzare il telelavoro e a fare un rigoroso uso di maschere protettive, preferibilmente con rivestimenti per il viso N-95 anziché in tessuto.

Il presidente Biden martedì ha cercato di calmare le acque riguardo la nuova ondata di Omicron, dicendo che i vaccini gratuiti disponibili dovrebbero attenuare l’aumento dei contagi. I repubblicani però si sono schierati contro il presidente asserendo che il suo lavoro per combattere il Covid finora è stato un fallimento. Biden sostiene che i test rapidi saranno “riforniti” e diventeranno più ampiamente disponibili nelle prossime settimane, non fornendo però altri dettagli utili riguardo i luoghi dove potrebbero essere richiesti. L’unica informazione certa che ha fornito agli americani è stata quella di segnalare che gli assicuratori saranno tenuti a rimborsare le persone per il costo dei test a domicilio a partire dalla prossima settimana.

Riguardo la didattica, Biden ha detto che “le scuole possono e dovrebbero essere aperte questo inverno”, perché le misure di mitigazione possono proteggere i bambini. Tuttavia, alcuni grandi distretti sono già tornati all’apprendimento a distanza all’inizio di quest’anno.

“I casi aumenteranno perché Omicron è molto trasmissibile”, ha detto Biden all’inizio di un briefing sul COVID-19 alla Casa Bianca. “Ma ci si può e ci si deve proteggere”. Per il presidente americano fondamentale è fare i richiami dei vaccini per chi si è già sottoposto alla prima dose.

Insomma il messaggio di Biden è univoco e spinge a fare i vaccini e i richiami “visto che la possibilità di ammalarsi di Covid è ancora alta e chi non è coperto rischia di ammalarsi gravemente”, ha aggiunto il presidente.

I nuovi dati del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie martedì hanno sottolineato la natura in rapido movimento della variante dell’Omicron rilevata per la prima volta lo scorso anno il 24 novembre.

Negli Stati Uniti i contagi negli ultimi giorni sono saliti alle stelle, con una media di quasi mezzo milione di casi accertati al giorno. I ricoveri per fortuna non sono aumentati allo stesso ritmo, secondo gli esperti del comitato scientifico del presidente soltanto perché nel frattempo anche il numero dei vaccinati è aumentato con il risultato che solo chi è coperto da almeno una vaccinazione corre meno rischi di ammalarsi gravemente rispetto a coloro che hanno scelto di non vaccinarsi.  

L ’FBI ha perso il suo appeal per gli americani

Secondo un sondaggio pubblicato ieri, più della metà degli elettori repubblicani ritiene che l’FBI agisca come la polizia di stato segreta personale del presidente Biden.

Il sondaggio di Rasmussen Reports ha mostrato che il 61% dei probabili elettori repubblicani crede che l’FBI agisca come la “Gestapo” di Biden. E in aggiunta hanno espresso lo stesso parere anche il 30% dei Democratici e il 46% degli Indipendenti.

Un sondaggio ha rilevato che il 46% dei probabili elettori statunitensi ha una visione favorevole dell’FBI , incluso il 15% che ha una visione molto favorevole. Numeri in ribasso rispetto al 2020 quando coloro che avevano una visione favorevole erano il 60%, e molto favorevole il 24%.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!