BRIGITTE BARDOT CONTRO MACRON PER ORA FAVORITO DAI VOTI DEGLI ELETTORI FRANCESI


Brigitte Bardot oggi ha espresso la sua rabbia contro il premier francese Emmanuel Macron scrivendogli una lettera aperta che ha pubblicato su Twitter, furiosa per il risultato che ha ottenuto.

 I francesi votandoti per un secondo mandato sono vittime della sindrome di Stoccolma ”, ha sottolineato l’ex attrice. “La tua codardia e la tua umiliazione ti spingono ai sordidi accordi . Sei il Putin della natura e degli animali, un distruttore sanguinario spregevole e disprezzato” , ha proseguito a scrivere la Bardot senza usare mezzi termini . L’ex attrice ha poi ha acceso i fari anche sul presunto” debito abissale ” che a suo avviso il presidente avrebbe causato “distribuendo miliardi come torte calde per sedare le sommosse di fondo che minacciano il (suo) modo di governare ”. Poi l’affondo finale: ” Visto che fai arrabbiare i francesi, i francesi te lo dovranno restituire centuplo”,

Al momento Emmanuel Macron è concentrato solo sulle elezioni. Dopo il primo turno delle presidenziali francesi si trova davanti a Marine Le Pen, ma tutto, si deciderà al ballottaggio del 24 aprile. La sfida in diretta tv fra i due candidati dovrebbe essere confermata fra una decina di giorni. Cinque anni fa quella discussione lo vide uscire vincitore indiscusso, con Marine Le Pen che apparve disarmata di argomenti davanti a tutta la Francia. Finì 66 a 34, ma i tempi sono cambiati. E anche se Valérie Pécresse ha detto che voterà per lui, l’enorme serbatoio neogollista ha subito una fuga del 15% dei voti, che rischiano di finire in parte a Le Pen. La battaglia è ancora lunga elo spauracchio Le Pen è ancora lungi dall’essere sconfitto.

“Non dobbiamo dare una sola voce a Madame Le Pen”, ha martellato tre volte Jean-Luc Mélenchon, dopo i risultati di domenica. Arrivato terzo con il 21,95% dei voti, il candidato de La France insoumise ha detto chiaramente di non votare Emmanuel Macron, esattamente come aveva già fatto nel 2017. In questo contesto, non sorprende vedere uno sparpagliamento dei voti degli elettori: 34% per Emmanuel Macron, 30% per Marine Le Pen e 36% indecisi, secondo il sondaggio Ipsos Sopra Steria. Anche se ha ammesso di aver avuto “disaccordi con Marine Le Pen”, Éric Zemmour domenica sera ha consigliato di non votare Macron perché “Emmanuel Macron farebbe peggio del suo primo mandato se fosse rieletto”. 

Come aveva annunciato, Valérie Pécresse non ha dato istruzioni di voto ai suoi elettori, ma ha detto per chi intendeva votare. “Voterò in coscienza Emmanuel Macron per impedire l’ascesa al potere di Marine Le Pen e il caos che ne deriverebbe”, ha dichiarato la candidato dei Les Républicains, che ha subito una pesante sconfitta raccogliendo solo il 4,8% dei voti. Quanto a Jean-Luc Mélenchon, il riporto di voti dei suoi elettori resta molto frammentato. Il 45% di loro intende votare Emmanuel Macron, il 28% Marine Le Pen e il 27% è ancora indeciso, secondo i dati dell’istituto Ipsos Sopra Steria.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!