BROOKLYN BECKHAM NON HA BADATO A SPESE PER LE SUE NOZZE CON NICOLA - WHAT-U

Domenica Brooklyn Beckham ha condiviso sul suo profilo Instagram la prima foto del suo matrimonio con la moglie Nicola Peltz dopo che si sono scambiati i voti nella proprietà di Palm Beach , da 103 milioni di dollari (79 milioni di sterline) del padre di lei, Nelson Peltz, un uomo d’affari e investitore miliardario americano, socio fondatore, assieme a Peter W. May e Edward P. Garden, di Trian Fund Management, un fondo di gestione degli investimenti alternativi con sede a New York. Oltre che presidente non esecutivo di Wendy’s Company, Sysco e The Madison Square Garden Company.

La coppia si è poi vista in giro per per le strade della nota località scambiarsi sguardi di grande intesa e gesti affettuosi  a bordo della Jaguar elettrica vintage da $ 500.000 (£ 383.502) che Brooklyn ha ricevuto come cadeau per il viaggio di nozze. Nozze da sogno, le hanno definite alcuni, non soltanto per l’atmosfera creata dai due innamorati sposini, ma perché per la sontuosa cerimonia alla quale hanno partecipato circa 300 vip, non hanno badato a spese. Lei con un abito firmato Valentino, con maniche lunghe, schiena scoperta e gonna ampia. Un look ricercato alle quali ha abbinato scarpe con plateau di Versace. 

Nessun reale presente al matrimonio di Brooklyn Beckham

Anche se i Beckham hanno sempre presenziato ai matrimoni reali, il primo quello di Kate e William, cui sono particolarmente legati, il secondo, quello di Meghan ed Harry, ha sorpreso il fatto che alla cerimonia non ci fosse nessuno dei quattro. Certo è che Nicola e Brooklyn avrebbero dovuto scegliere se invitare una coppia o l’altra, ma l’assenza totale di tutti ha scatenato i gossip. Anche perché dalle informazioni trapelate successivamente i Sussex, non sono mai stati invitati nonostante fossero già in America. E ovviamente la cosa ha fatto molto discutere, come ogni volta quando si parla di Meghan Markle.

Le date importanti

Aprile 2017 : Nicola e Brooklyn si incontrano e innamorano al festival musicale di Coachella grazie a un comune amico. All’epoca Brooklyn aveva una relazione con lHana Cross     

Novembre 2019:  Nicola e Brooklyn rendono pubblica per la prima volta la loro relazione nel novembre 2019, ed escono le prime loro foto assieme mentre si abbracciavano dopo aver partecipato assieme a una festa di Halloween   

Gennaio 2020:  Nicola ufficializza su Instagram la loro storia pubblicando un selfie in camera da letto in reggiseno, con una Brooklyn a torso nudo in primo piano, con didascalia con un semplice cuore nero

Febbraio 2020 : la loro prima uscita pubblica ufficiale: vengono fotografati seduti in prima fila in abiti coordinati alla sfilata di Saint Laurent durante la settimana della moda di Parigi

Marzo 2020: la coppia si trasferisce a casa della famiglia Beckham

Luglio 2020:  si fidanzano ufficialmente, appena otto mesi dopo, il regalo di Brooklyn, un anello con smeraldo e diamanti del valore di $ 325.000

Aprile 2022: si sposano con una cerimonia ebraica da 4 milioni di dollari in prima serata nella tenuta di famiglia di Nicola Peltz a Palm Beach, in Florida, da 103 milioni di dollari



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY