[gtranslate] AL CONCERTO DEI FOO FIGHTERS, IL FIGLIO DI TAYLOR HAWKINS, RICORDA IL PAPÀ SUONANDO LA BATTERIA - WHAT-U

Tale padre tale figlio. Ieri sera sabato 3 settembre durante il concerto in ricordo di Taylor Hawkins a Londra, il frontman dei Foo Fighters Dave Grohl ha invitato il figlio sedicenne del defunto batterista, Oliver Shane Hawkins, a suonare la batteria mentre la band si esibiva in “My Hero”.

“Abbiamo un altro batterista che verrà a suonare con noi stasera. Lascia che te lo dica, non credo di aver mai visto nessuno suonare la batteria così forte come questa persona”, ha esordito Grohl, 53 anni.

“Ma oltre a questo, è un membro della nostra famiglia… Penso che abbia senso che venga a suonare con noi stasera”, ha continuato, prima di presentare al pubblico dello stadio di Wembley, che aveva raggiunto il tutto esaurito per la serata, il figlio sedicenne dell’amico musicista scomparso. Così Oliver Shane Hawkins ha raggiunto il palco, si è seduto davanti alla batteria del papà e si esibito assieme ai Foo Fighters.  Facendo vibrare le bacchette della batteria durante il famoso successo del 1998, considerato da molti tra i migliori degli oltre 150 brani pubblicati dalla band indie-grunge dal 1995.

Tanti i fan sui Social hanno espresso la loro emozione per questa singolare esibizione. Anche l’attore e scrittore, Jacob Givens, ha parlato di momenti speciali che gli ha “spezzato” il cuore.”È così potente”, ha spiegato, prima di girare la telecamera su una clip di Grohl che tratteneva le lacrime mentre cantava “Times Like These” al concerto.

Taylor è morto tragicamente lo scorso marzo all’età di 50 anni . La notizia ha spinto i Foo Fighters a cancellare tutte le esibizioni che il gruppo aveva in programma.

A giugno, la band ha annunciato che avrebbe tenuto due spettacoli in tributo dell’amico scomparso. Quello del 3 settembre a Londra, è stato un grande successo. Come lo sarà anche quello che si terrà a Los Angeles il 27 settembre. Già sold out.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY