[gtranslate] THUNBERG BLOCCATA ALL'AIA DALLA POLIZIA MENTRE MANIFESTAVA SULL'A12, UNA DELLE AUTOSTRADE PIÙ TRAFFICATE DELLA CITTÀ - WHAT-U

woman in blue jacket holding white and black i am happy to be happy print paper
Photo by Markus Spiske on Pexels.com

Sabato 6 aprile, la nota attivista Greta Thunberg si è unita a centinaia di manifestanti in una marcia contro i sussidi ai combustibili fossili. La Thunberg ha marciato verso il luogo designato per la protesta dietro uno striscione con la scritta: STOP AI SUSSIDI FOSSILI, cercando di confondersi tra la folla, ma il suo potere da star ha fatto sì che questa manifestazione attirasse più attenzione dei precedenti blocchi XR dell’autostrada A12. La protesta si è trasformata in una situazione di stallo quando decine di agenti di polizia, alcuni a cavallo, hanno tentato di impedire ai manifestanti di bloccare una strada principale. I manifestanti avevano pianificato di bloccare l’autostrada A12 dell’Aia, per denunciare le agevolazioni fiscali del governo olandese per le aziende legate all’industria dei combustibili fossili, tra cui l’azienda energetica Shell e la compagnia aerea KLM. Gli attivisti speravano di aumentare la pressione sul governo in vista di un dibattito previsto sui sussidi ai combustibili fossili a giugno.

Una banda di ottoni ha suonato e i manifestanti hanno cantato canzoni tradizionali olandesi rivisitate in chiave moderna inneggiando all’importanza del clima. Un gruppo di questi attivisti ha poi marciato dal centro della città verso un campo vicino all’autostrada, dove li aspettava un muro di agenti della polizia locale. Alcuni manifestanti hanno sfondato i cordoni della polizia, ma sono stati subito presi e ammanettati. La polizia locale ha caricato la signora Thunberg su un autobus pieno di manifestanti e l’ha portata via dalla scena.

“È importante manifestare oggi perché viviamo in uno stato di emergenza planetaria”, ha detto Thunberg all’agenzia di stampa AFP. “Dobbiamo fare di tutto per evitare questa crisi e salvare vite umane”. Alla domanda se fosse preoccupata per l’azione della polizia, l’attivista ha risposto: “Perché dovrei esserlo?”

L’attivista svedese ha descritto il suo arresto come “pacifico”.

Più tardi sabato, sono emerse notizie secondo cui la Thunberg era tornata alla protesta ed era stata arrestata per la seconda volta. La polizia ha detto alla BBC che alcune persone arrestate e rilasciate sono state poi arrestate nuovamente. Non hanno confermato se la Thunberg fosse tra loro. Secondo il quotidiano olandese Algemeen Dagblad, intorno alle 14:00 ora locale (12:00 GMT), il traffico sulla A12 scorreva ancora. La polizia locale dell’Aia ha dichiarato alla BBC: “Anche se non possiamo commentare i singoli casi, possiamo confermare che tutte le persone che sono state prelevate dalla polizia e caricate sui minibus sono state ufficialmente arrestate, perché stavano bloccando l’autostrada e che è contro la legge.” La Thunberg protesta per il cambiamento climatico da quando aveva 15 anni. A febbraio, lei e quattro coimputati sono stati dichiarati non colpevoli di aver infranto la legge dopo essersi rifiutati di seguire le istruzioni della polizia durante una manifestazione sul clima a Londra.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY