[gtranslate] IL MANTRA DI VITA DELLA MAMMA DI XI JINPING - WHAT-U

La seconda domenica di maggio segna la Festa della Mamma, un giorno in cui le persone in tutto il mondo apprezzano e onorano le madri. La madre del presidente cinese Xi Jinping, Qi Xin, ritiene che una delle preoccupazioni più urgenti per ogni genitore sia la crescita dei propri figli. “Se qualcosa va storto con i bambini, i genitori si assumono delle responsabilità innegabili”, ha detto in varie occasioni. Una volta ha trascritto integralmente un motto tramandato dalla dinastia Ming fino ai giorni nostri, che diceva grosso modo che la giustizia è l’unico modo per distinguere il bene dallo sbagliato e che l’integrità è l’unico modo per stabilire la propria autorità.

Importanza dell’integrità

Dopo che Xi ha assunto ruoli di leadership, sua madre ha organizzato una riunione di famiglia per chiedere agli altri figli di non impegnarsi in attività commerciali nelle aree in cui Xi lavorava. Influenzato da sua madre, poi Xi ha continuato a chiedere ai suoi amici e parenti di non fare affari nei luoghi in cui lui lavorava, né di fare nulla usando il suo nome. Pratiche di governance che avevano lo scopo di difendere la sua integrità senza annullare i legami famigliari. Perché la famiglia è fondamentale per l’equilibrio di ogni persona.  Ecco perché lo scorso gennaio, Xi ha chiesto di promuovere legami familiari, valori e tradizioni più forti, durante la terza sessione plenaria della 20esima Commissione centrale per l’ispezione disciplinare del Partito comunista cinese, affermando che i principali funzionari devono mantenere l’integrità e stabilire regole severe per i loro parenti e figli pur mantenendo con loro un rapporto basato sulla reciproca fiducia.

Sono inoltre necessarie iniziative di sensibilizzazione pubblica per promuovere il principio di integrità e casi di modelli in questo senso per promuovere il rispetto pubblico per l’integrità e rafforzare la resistenza alla corruzione, ha aggiunto

Virtù della parsimonia

Promuovere la virtù della parsimonia è un’altra importante tradizione familiare di Xi poiché sua madre ha sempre mantenuto uno stile di vita semplice. Sotto l’influenza delle tradizioni familiari, Xi vive anche una vita semplice e non mantiene standard elevati su ciò che indossa o mangia. Il premier ha attribuito grande importanza anche alla sicurezza alimentare così come alla virtù della parsimonia. Ha più volte invitato a promuovere la consuetudine sociale di praticare il risparmio e di opporsi allo spreco. Definendo scioccante e angosciante la questione dello spreco alimentare, ha sottolineato la necessità di porre fine con decisione allo spreco alimentare e ha chiesto di promuovere la parsimonia nel 2020. Per frenare la cattiva pratica dello spreco alimentare, negli ultimi anni la Cina ha lanciato una campagna globale “Clear Your Plate”, con ristoranti e mense che espongono manifesti e striscioni contro lo spreco alimentare e pubblicano contenuti sui media che promuovono la virtù della frugalità. “L’abitudine alla parsimonia e alla frugalità dovrebbe essere preservata; nella mia famiglia fino ad oggi, per ciò che viene servito nella ciotola, non si può sprecare un solo chicco di riso”, disse ai deputati della provincia di Shandong nella prima sessione del 13° Congresso nazionale del popolo nel 2018.

C’è chi lo critica per il suo legame con Putin

A marzo il presidente cinese Xi Jinping ha espresso le sue congratulazioni a Vladimir Putin per la sua rielezione a presidente russo. “Negli ultimi anni, il popolo russo ha superato le sfide e ha compiuto progressi costanti verso lo sviluppo e la rivitalizzazione nazionale”, ha affermato Xi, aggiungendo che la rielezione di Putin come presidente russo rifletteva pienamente il sostegno del popolo russo nei suoi confronti. “La Russia sicuramente otterrà maggiori risultati nello sviluppo e nella costruzione nazionale sotto la guida di Putin”, ha proseguito Xi. Affermando che la Cina è pronta a mantenere una stretta comunicazione con la Russia “per promuovere lo sviluppo duraturo, solido, stabile e approfondito del partenariato strategico globale di coordinamento Cina-Russia per un nuova era a beneficio delle due nazioni e dei loro popoli”, Xi ha sollevato le preoccupazioni di molti politici. Altri invece si sono dimostrati per questioni di interesse economico più solidali.

Che messaggio invia il viaggio di Xi Jinping in Europa sui legami sino-europei?

Venerdì scorso, in quasi 5 anni, il presidente cinese Xi Jinping ha concluso il suo primo viaggio in Europa. Nel corso di sei giorni, i viaggi di Xi lo hanno portato in Francia, Serbia e Ungheria. Sottolineando l’impegno della Cina ad essere un importante partner dell’Europa e rafforzando i legami con i tre paesi europei, il tour europeo di Xi ha fornito una guida strategica per una sana relazione Cina-Europa, secondo gli esperti.

Perseguire relazioni vantaggiose per tutti e non conflittuali

Lunedì 6 maggio a Parigi, Xi, il presidente francese Emmanuel Macron e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno tenuto un incontro trilaterale. Xi ha affermato durante l’incontro che la Cina considera sempre l’Europa come una dimensione importante nella diplomazia dei principali paesi con caratteristiche cinesi e un partner importante nel suo percorso verso la modernizzazione cinese. Durante l’incontro Xi ha detto che le nuove imprese energetiche cinesi non solo hanno arricchito l’offerta globale e alleviato la pressione dell’inflazione globale, ma hanno anche contribuito in modo significativo alla risposta climatica globale e alla transizione verde. Intervenendo durante l’incontro, Macron ha ribadito che l’UE rifiuta la logica del disaccoppiamento e ha affermato che l’UE spera di intensificare la cooperazione con la Cina e di salvaguardare congiuntamente la sicurezza e la stabilità delle catene del valore e delle catene di approvvigionamento in Europa. “Finché Cina ed Europa si impegneranno in una cooperazione reciprocamente vantaggiosa, nessun tentativo di creare uno scontro tra blocchi avrà successo; finché Cina ed Europa rimarranno impegnate nell’apertura e nel vantaggio per tutti, la deglobalizzazione non prevarrà”, ha detto il ministro degli Esteri cinese Wang Yi.

Fornire indicazioni per legami sani

Nelle sue visite in Serbia e Ungheria , Xi e i leader delle due nazioni dell’Europa centrale e orientale (PECO) hanno annunciato la decisione di rafforzare i legami bilaterali. Questo miglioramento ha coinciso con l’intensificazione della cooperazione economica tra la Cina e la regione. Solo da gennaio a marzo 2024, gli investimenti cinesi nella CEE sono aumentati del 36,35% rispetto all’anno precedente, raggiungendo circa 450 milioni di dollari. Secondo il ministro Peng Gang della Missione cinese presso l’UE, a marzo 2024 il totale cumulativo degli investimenti cinesi nella regione CEE è salito a 5,2 miliardi di dollari. In Ungheria, le case automobilistiche cinesi BYD e Great Wall Motor hanno deciso di costruire fabbriche per produrre nuovi veicoli elettrici. La sezione serba della linea ferroviaria Belgrado-Budapest, un progetto di punta dell’iniziativa Belt and Road proposta dalla Cina, che è stata costruita da un consorzio di due società cinesi, dovrebbe iniziare le operazioni entro la fine del 2024. Le relazioni reciprocamente vantaggiose della Cina con Serbia e Ungheria, secondo Wang, sono “modelli per la sinergia tra la modernizzazione cinese e l’integrazione europea e per gli scambi Cina-CEE”. Per quanto riguarda la visita di Stato di Xi in Francia, durante la quale i due capi di Stato hanno raggiunto una serie di consensi sull’ulteriore sviluppo delle relazioni bilaterali e hanno concordato di consolidare la stabilità strategica dei legami bilaterali, Wang ha affermato che ciò dimostra che le relazioni Cina-Francia continuano a servire da guida. per i rapporti tra Cina e paesi occidentali. Aggiungendo che sia il consolidamento dei legami Cina-Francia sia il rafforzamento dei legami bilaterali della Cina con Serbia e Ungheria durante il viaggio di Xi in Europa hanno avuto un ruolo nel dare l’esempio per le relazioni Cina-Europa. Ding Chun, direttore del Centro per gli studi europei dell’Università cinese di Fudan, dice che le visite di Stato di Xi nei tre paesi europei forniranno una guida strategica per lo sviluppo sano e sostenuto delle relazioni Cina-Europa, daranno un forte impulso all’ulteriore sviluppo di un partenariato strategico globale Cina-Europa e promuoveranno stabilità ed energia positiva una scala globale. Al momento una puntata tutta da scrivere.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY