[gtranslate] COLIN FIRTH TORNA PROTAGONISTA DEL PICCOLO E GRANDE SCHERMO, SEMPRE PIÙ INNAMORATO DI MAGGIE - WHAT-U

Colin Firth con Maggie Cohn ph. Ansa

Era il 13 dicembre 2019 quando Colin Firth e la moglie Livia Giuggioli Firth, questo il nome completo che tutt’oggi si legge sul profilo Instagram di lei, sposati da oltre 22 anni, hanno reso pubblica la loro separazione. Una separazione dolorosa meditata dall’attore per oltre 1 anno e mezzo, ma alla fine inevitabile. Secco all’epoca il comunicato dell’agente dell’attore. “Colin e Livia Firth si sono separati. Restano amici e uniti nel loro amore per i figli. Chiedono gentilmente di rispettare la loro privacy. Non ci saranno altri commenti“. La coppia si era incontrata sul set, in Colombia, del film tv Nostromo. Era il 1995. Lui era il protagonista, lei l’assistente alla produzione. Due anni dopo, il matrimonio e poi l’arrivo di due figli: Luca, nato nel 2001, e Matteo, nato nel 2003. Lui innamorato dell’Italia si divideva tra  le case di Londra e Città della Pieve. E ogni giorno dedicava almeno 1 ora allo studio dell’italiano.

L’addio arriva dopo la crisi del 2018, quando lei rivelò di aver avuto una relazione con un amico d’infanzia. L’episodio risaliva a un paio di anni prima, tra il 2015 e il 2016. Poi però Marco Brancaccia, questo il nome dell’altro uomo di Livia, iniziò a farle stalking. Livia e Colin Firth lo denunciarono, rivelando l’affaire sentimentale passato. L’uomo, un giornalista, si difese rilasciando un’intervista al Times in cui parlava di due messaggi WhatsApp mandati dopo la fine della relazione, nel giugno 2016. E una e-mail mandata all’attore, in cui scriveva della relazione con la donna. Una lovestory di cui lui aveva tenuto un diario, scrivendo tutto, anche i dettagli più intimi, senza tralasciare nulla. Un affronto troppo grande da sopportare e digerire per un uomo come Colin fino a quel momento innamoratissimo della moglie e con un forte attaccamento alla famiglia, ai figli. Inevitabile quindi l’addio e dover ricominciare tutto daccapo. Senza obiettivi certi se non quello degli impegni lavorativi che per molto tempo, solo quelli, hanno scandito le sue giornate. Come è accaduto anche a lei sempre più presa dalla sua compagnia di fashion sostenibile Eco Age. Ma poi il tempo passa e inevitabilmente la vita offre altre opportunità. Per Colin quella di trovare un nuovo amore, Maggie Cohn, straordinariamente somigliante ala ex Livia, presentato per la prima volta in pubblico quasi un anno fa. L’occasione è stata l’anteprima, durante il BFI – London Film Festival, di Empire of Light, il film diretto da Sam Mendes che vedeva protagonisti proprio Firth e Olivia Colman. Firth è apparso accanto alla sua Maggie, una nota produttrice e  sceneggiatrice statunitense, orgoglioso e felice. I due si sono conosciuti sul set della serie televisiva The Staircase – Una morte sospetta. E da quel momento non si sono più lasciati.

I fan più che leggerlo sulle cronache rosa però preferiscono seguirlo sul grande schermo, dove a marzo è tornato a far parlare di sé come interprete di Empire of Light, anche in Italia. Una storia toccante incentrata sul potere dei legami umani in tempi burrascosi. Il regista Sam Mendes che ha diretto la pellicola l’ha definita uno stupendo quadro, studiato su misura nelle luci (candidato a Miglior Fotografia agli Oscar 2023) nelle scenografie e nelle atmosfere. E ora Firth è protagonista anche di un thriller Le due vie del destino, diretto da Jonathan Teplitzky trasmesso domenica 14 maggio in prima serata alle ore 21.20 su TV2000 che ha già conquistato molte persone. Il film, basato su una storia reale, è stato tratto dal romanzo omonimo di Eric Lomax. Nel 2013 fu presentato al Toronto International Film Festival dalla vera Patricia Lomax, moglie di Eric. Jeremy Irvine si aggiudicò il ruolo di Eric da giovane su suggerimento dello stesso Colin Firth. Nel cast del film oltre a Firth, Nicole Kidman, Stellan Skarsgård, Jeremy Irvine, Hiroyuki Sanada, Sam Reid.

Livia Giuggioli, ex moglie di Colin Firth ph. Instagram Livia Giuggioli Firth

Per Livia invece al momento non pare sia arrivato ancora un nuovo amore. C’è chi dice che sia ancora innamorata di Colin e sia convinta che prima o poi torneranno assieme. Come sono riusciti a restare assieme felici e innamorati fino ad oggi anche i suoi genitori che lei mostra con fierezza nei suoi post su Instagram. Insomma nella vita mai dire mai dice un insider aggiungendo però che il ritorno di Colin, in questo caso, sarebbe proprio impossibile.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY