KATE REGINA DI STILE PER IL MARITO WILLIAM - WHAT-U

Da sinistra, Camilla Shand duchessa di Cornovaglia con Kate Middleton, duchessa di Cambridge (ph. CHRIS JACKSON/GETTY IMAGES)

È la storia più vecchia del mondo che le mogli influenzino i mariti. Quando si riesce passare il guado della crisi del settimo anno, e talvolta qualche anno in più, tutto va in discesa. Lo sa bene Kate Middleton, la duchessa di Cambridge che ha sempre unito passione e intelligenza nel tenersi stretto il suo William. Fin dai tempi dell’università la St. Andrew’s University, in Scozia dove i due si sono incontrati per la prima volta e dove l’amore fra lei e William sbocciò inesorabilmente nel 2002. Kate, all’epoca appena diciannovenne, partecipò a una sfilata charity organizzata dall’istituto. Per l’occasione la moglie del Principe fu invitata a indossare un mini dress in tessuto increspato nero e oro, trasparente, senza spalline, rifinito da bordi bluette firmato Charlotte Todd. Un capo davvero insolito, decisamente più ardito e dal piglio marcatamente sexy per gli standard della Kate che conosciamo oggi. Stando a quanto riportato da Harper’s Bazaar, sembra che il Principe arrivò a pagare 400 dollari per avere un biglietto in prima fila e ammirare il défilé della sua bella Kate. “Lei indossava un abito molto audace. Lui era seduto nel front row e non le staccava gli occhi di dosso”, ha raccontato qualche anno dopo a E! News Ben Duncan, un amico dei due, ricordando l’episodio.

 Da allora di acqua ne è passata sotto i ponti. In mezzo c’è  il loro fidanzamento ufficiale, annunciato nel novembre del 2010, le nozze celebrate il 29 aprile 2011 nell’Abbazia di Westminster, la nascita dei loro tre meravigliosi bambini, George Alexander LouisCharlotte Elizabeth Diana e Louis Arthur Charles, che sono rispettivamente terzo, quarta e quinto in linea di successione al trono del Regno Unito.

Kate regina di stile

L’impatto avuto da Catherine sulla moda e sui costumi inglesi ed americani è stato definito dai media come Kate Middleton effect, e nel 2012 come pure nel 2013, la duchessa è entrata a pieno titolo nella lista delle “100 persone più influenti nel mondo” pubblicata dalla rivista Time.

Lo sa bene il marito William che influenzato dalla moglie da diversi anni oramai ha un costante occhio di riguardo per il suo look.

Ciò è stato particolarmente evidente lo scorso marzo durante il loro tour ai Caraibi. Per tutto il tempo, il principe William si è concentrato sui pezzi che funzionano per lui: classiche camicie di lino colorate e pantaloni chino a gamba dritta che si adattano alla sua corporatura alta.

A pochi giorni dai festeggiamenti per il Giubileo di Platino della regina, Harry e William tornano a parlarsi. (ph. WPA POOLGETTY IMAGES)

In particolare, pare che il principe abbia una predilezione per un marchio italiano di fascia alta Luca Faloni. L’etichetta torinese realizza a mano eleganti polo in cashmere e morbide camicie in lino, che il principe ha indossato nella cartolina di Natale ufficiale 2020 della famiglia reale e nei tour reali all’estero. “È un grande onore vedere il principe William indossare di nuovo le nostre camicie di lino durante il suo attuale tour all’estero”, ha dichiarato a The Telegraph Luca Faloni, che ha fondato l’omonima etichetta nel 2014. “È il perfetto campione dello stile sobrio e senza tempo che sosteniamo. Abbiamo sicuramente molti clienti che chiedono la “camicia del principe William”. Secondo alcuni gossip è probabile che il duca e la duchessa di Cambridge cerchino di fare in modo sempre più che i loro abiti si completino a vicenda. Durante il loro recente tour reale sono stati spesso raffigurati con colori simili, la cravatta di William per esempio, si abbinava al vestito della moglie Kate. Ma il meglio di sé il duca di Cambridge pare lo dia ai matrimoni. Alle nozze di sua cognata Pippa Middleton con James Matthews nel 2017 e in vari altri matrimoni in campagna, William ha sempre indossato mise da giorno simili ossia con pantaloni grigi gessati e un gilet acquistati, tutte rigorosamente acquistate da Gieves & Hawkes.

Ora però che i duchi di Cambridge si preparano a una nuova vita e lasceranno Londra per trasferirsi in una casa, un ‘modesto’ villino, l’Adelaide Cottage, nella tenuta della regina che circonda il castello di Windsor per stare più vicini all’anziana sovrana, William potrebbe avere meno bisogno delle sue trews londinesi eleganti e casual e più bisogno di stivali di gomma Hunter e giacche Barbour che i reali, tra l’altro, hanno sempre indossato con gioia. E chissà se le mitiche scarpe in velluto nero indossate da William in numerose uscite ufficiali, l’ultima quando si è recato alla prima per vedere Top Gun: Maverick a Londra, non verranno presto declinate in fantastiche pantofole!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!