[gtranslate] OGGI LA NOMINA UFFICIALE DI RE CARLO III - WHAT-U

Re Carlo III
(James Manning/PA via AP)

Carlo III è stato proclamato formalmente re negli appartamenti di St James palace, nel complesso di Buckingham Palace, dall’Accession Council, istituzione chiamata a certificare nel Regno Unito la successione fra un monarca e un altro, e che si riunisce solo in questa occasione. Dell’organismo della monarchia costituzionale britannica fanno parte circa 200 membri d’onore, fra autorità istituzionali, figure di corte, altissimi funzionari, membri del governo e del parlamento e veterani della politica, inclusi tutti e 6 gli ex primi ministri viventi del Regno, predecessori di Liz Truss: ossia Boris Johnson, Theresa May, David Cameron, Gordon Brown, Tony Blair e John Major. A presiedere la cerimonia, trasmessa per la prima volta in diretta tv, è stata la ministra Penny Mordaunt, nella sua veste di President of Council in seno al governo Tory in carica, con al fianco il vertice dell’organismo rappresentato dall’erede al trono William, nuovo principe di Galles, dalla regina consorte Camilla, dalla premier Truss, dagli arcivescovi anglicani di Canterbury e di York, dal ministro della Giustizia Brandon Lewis, e da alcuni funzionari.

Di fatto l’intera cerimonia è stata una formalità costituzionale, poiché Carlo III è diventato re al momento in cui è morta la madre Elisabetta II. Secondo le tradizioni britanniche, il regno non può stare senza un monarca nemmeno per un minuto, garantendo la continuità della monarchia.

In passato, è stato il Consiglio di adesione ad annunciare il nome di regno del nuovo re. Questa volta invece il nome del nuovo re è stato annunciato poche ore dopo la scomparsa di Elisabetta II.

La bara della defunta sovrana che tuttora riposa al castello di Balmoral, il ritiro estivo nelle Highlands scozzesi dove Elisabetta è morta lo scorso giovedì, già da oggi sarà visibile al pubblico mentre viaggia dal castello di Balmoral a Edimburgo e poi a Londra , dove il suo corpo rimarrà nello stato per quattro giorni a partire da mercoledì.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY